CONDIVIDI

Recensione VOODOO HILL - Waterfall


VOODOO HILL

Waterfall

Frontiers Music srl

Release date: 16 ottobre 2015

 

 

 

“Waterfall” è il terzo album dei VOODOO HILL, band formata dal chitarrista italiano Dario Mollo e dal leggendario Glenn Hughes. Con una carriera iniziata nei primi anni ’80, Dario Mollo ha lavorato con musicisti del calibro di Tony Martin (Black Sabbath), Graham Bonnet (Rainbow, MSG), Don Airey (Rainbow, Ozzy, Deep Purple) e molti altri. Senza ombra di dubbio però, gli album dei Voodoo Hill insieme a Hughes hanno rappresentato un traguardo importante del suo percorso musicale.

 

Ma veniamo alla musica. “Waterfall” si apre con “All that remains” brano melodico e catchy che si canticchia già dopo il primo ascolto, seguito da “The well” canzone più bluseggiante in cui sul finale Dario Mollo incanta con un riff incredibile. La titletrack “Waterfall” è la ballad che rallenta il ritmo, in cui Glenn Hughes regala una grande interpretazione, perfezionata dalle chitarre di Mollo. “Evil thing” inizia con un giro di basso niente male che sfocia in un bel pezzo heavy da scapocciare a tutto volume mentre “Sunflower” è un motivo più blues-rock dai toni sexy e provocanti.

 

La terza fatica dei Voodoo Hill si dimostra essere un buon lavoro, curato negli arrangiamenti e nei minimi particolari in cui si passa da momenti più cattivi a melodie più soavi e orecchiabili. La prestazione di Glenn Hughes alla voce è da manuale, supportata magistralmente dalle chitarre di Dario Mollo. In due parole, bello e orecchiabile.

 

Recensione a cura di Monica Manghi

 


Tracklist:

01. All That Remains

02. The Well

03. Rattle Shake Bone

04. Underneath And Down Below

05. Waterfall

06. Karma Go

07. Evil Thing

08. Eldorado

09. White Feather

10. Sunflower

11. Last Door


Line Up:

Dario Mollo - Guitars

Glenn Hughes – Vocals

with

Dario Patti - Bass, Keys

Riccardo Vruna – Drums

Andrea Maiellano - Additional Bass on 3, 4, 6

Vladimir Ruzicic Kebac - Drums on 7, 9, 11


Link:

www.dariomollo.com