CONDIVIDI

Recensione FREDDIE WOLF - "Utopia-Distopia"

FREDDIE WOLF

Utopia-Distopia

Autoprodotto

Release date: novembre 2015



Se elenchiamo una serie di generi musicali quali il blues, il reggae, il pop-rock, il melodic-rock, l'hard and heavy, il metal, il prog e il symphonic potrebbero venire alla mente i nomi delle più svariate band e di musicisti che hanno abbracciato carriere soliste, ma qui ci troviamo di fronte a qualcosa di sorprendente grazie a Freddie Wolf e il suo incredibile double album.



“Utopia-Distopia” è il titolo del presente e primo lavoro in proprio dell'eclettico artista, che arriva dopo gli otto precedenti pubblicati con le ex band Princess, Black Beast, Stick It Out e New Babylon e che riguardano quattro demo, un singolo, un EP e due full-lenght.



Per la realizzazione di questo ambizioso e riuscito progetto, l'ingegnoso singer latino americano si è avvalso della preziosa collaborazione di musicisti altrettanto intraprendenti: Jonna Coletta (The Guestz), Alex Lofoco, Mimmo Cavallo (Zucchero, Mia Martini, Albano), Gianpaolo Caprino e Andrea Angelini (Stormlord), Danilo Molinari (Fabrizio Moro) e Gianna Carlotta (Pandemonium).


Il bello di questo lavoro è che si divide appositamente in due parti: la white side “Utopia” che vede undici tracce di rockeggiante, melodiosa e passionale armonia; mentre la dark side “Distopia” ne contiene otto dal sound più aggressivo e adrenalinico, ma suonato con tale brillantezza da renderlo piacevolmente entusiasmante.


Cominciamo con le belle e corpose melodie della white side, che catturano col battito rock dell'opener “Be The One” e quello più accattivante di “Lookin' 4 UR Love”. C'è poi un interessante tris pop che vive di vibrante dinamicità: quello avvincente di “Mud & Glory”, quello ruffiano di “My Beautiful Ruin” e il curioso new wave di “My Surrender (Is You)”. Il parco ballad lo si può descrivere come un'immensa distesa verde accarezzata dal fascino struggente di “I Must Say Goodbye” e “The Day Before Tomorrow”, dal tocco progressive di “Freed Prisoner” e dalla coinvolgente teatralità di “Glory Be” che ci offre uno show formato doppio: dalla freschezza di un piano iniziale si passa a un finale di orchestrale maestosità, e vi assicuriamo che sembra di vivere uno spettacolo di intensa magia Queen.


Le tracce che completano “Utopia” sono la blueseggiante “Followin' The Blue” (titolo a dir poco appropriato) e la solarità reggae di “Words Of Freedom”. Cambio radicale di sonorità con la dark side e il suo mordente heavy che, come una lama impeccabilmente affilata, si fa deciso e tagliente con “Man Of Evil”, “Obscurum Per Obscurius”, “Brand New Babylon”, “The Sweet Profile Of Death”e “Last Day Of Today”, fermo restando che quest'ultima è avvolta da sfumature gotiche grazie al suono pomposo delle tastiere: un piccolo capitolo a sé, ma che racconta il grande genio di un artista a senso unico. Non poteva mancare una parentesi dedicata anche alle atmosfere dark, che si addensano attraverso il Kissin Dynamite style (in special modo nel refrain) della mistica “Der Golem”. Un altro momento gotico è declamato in “The Pit And The Pendulum”, mentre “Crucified Jesus” è il sentito appuntamento ballad che si fa immancabile anche per il lato cupo di “Distopia”.



Un mega masterpiece destinato a fare un lungo percorso per merito del “nostro” Freddie che, ci lusinga ricordare, da anni è naturalizzato italiano; crediamo altresì che il multi sound del quale ci omaggia e che ci lascia immaginare un viaggio a tratti incantato, è come un interminabile paese delle meraviglie impreziosito dallo stile favolistico dell'artwork.


Ci congediamo ricordando che l'album è stato registrato e prodotto dallo stesso Wolf, mentre il mixing e il mastering sono stati curati da Alfonso Corace.



Recensione di Francesco Cacciatore



Tracklist

UTOPIA (white side):

Be The One

Words Of Freedom

Freed Prisoner

I Must Say Goodbye (Song for Michael)

The Day Before Tomorrow

Mud & Glory

Glory Be

My Beautiful Ruin

My Surrender (Is You)

Following The Blue

Lookin' 4 UR Love


DISTOPIA (dark side):

Man Of Evil

Obscurum Per Obscurius

Brand New Babylon

The Sweet Profile Of Death

The Pit And The Pendulum

Crucified Jesus

Der Golem

Last Day Of Today



Line up

Freddie Wolf - composer and player

Guest musicians:

Jonna Coletta (The Guestz)

Alex Lofoco, Mimmo Cavallo (Zucchero, Mia Martini, Albano)

Gianpaolo Caprino & Andrea Angelini (Stormlord)

Danilo Molinari (Fabrizio Moro)

Gianna Carlotta (Pandemonium)


Link

www.freddieplaywolf.com