CONDIVIDI

Recensione ECLIPSE - "Armageddonize" (Deluxe Edition)

ECLIPSE

Armageddonize (Deluxe Edition)

Frontiers Music s.r.l.

Release date: 18 marzo 2016

 

 

'Eclipse sta a Rock come Erik Martensson sta a Totem'; il bello della matematica sta proprio nel fatto che non è un'opinione, così come il talentuoso frontman della band svedese è un mito sacro e un'affermata leggenda; simbologia che è frutto di cinque ottimi full-lenght tali da meritare il bis dell'ultimo e acclamato “Armageddonize”, con un'edizione speciale grazie a un'invitante versione deluxe.

Le belle sorprese sono diverse poiché per l'occasione sono due i CD che ci aspettano e con tanto di bonus, ma c'è anche la novità che vede l'efficace entrata nella line-up del nuovo batterista Philip Crusner: musicista anch'esso estroso e che ha sostituito Robban Back lo scorso anno, ma non solo, in quanto è anche il carismatico fondatore dello Studio Crusner avviato nel 2008.

 

Cominciamo con l'album da studio che passa da undici a dodici tracce per merito della bonus “Runaways”: impeccabile rock song figlia del sound dinamico degli Eclipse suggellato da quel fantastico, prezioso e immancabile tocco melodico; nonché sorella di brani quali i noti singoli “I Don't Wanna Say I'm Sorry e “Stand On Your Feet” e i non meno validi “Blood Enemies”, “Breakdown”, “Love Bites”, “Caught Up In The Rush” e “One Life - My Life”. Ci sembra doveroso fare nuova menzione anche della splendida e coinvolgente “The Storm”, della epica e cristallina “Wide Open” e della suggestiva ballad “Live Like I'm Dying”.

 

Il secondo CD contiene sedici tracce tra le quali troviamo in primis undici live song, che vedono un eccellente mix degli ultimi due lavori esclusa l'altrettanto esemplare “Breaking My Heart Again”, in quanto fa parte dell'album di doppia pubblicazione “Are You Ready To Rock”: la prima nel 2008 e la seconda nel 2014 ribattezzata col titolo “Are You Ready To Rock MMXIV”.

I brani che completano la tracklist sono le versioni acustiche di “I Don't Wanna Say I'm Sorry”, The Storm” e “Battlegrounds” e a seguire “Into The Fire” e “Come Hell Or High Water”, queste ultime due già in veste di bonus a favore del singolo “Bleed & Scream” uscito nel 2012.

 

A dir poco affascinante ripercorrere la carriera di un quartetto destinato a proseguire una parabola sempre più ascendente: un percorso intenso e avvincente per il glorioso Erik Martensson, l'impeccabile Magnus Henriksson, l'eclettico Magnus Ulfstedt e l'energico Philip Crusner, e perfetto per noi che viviamo di entusiasmante 'Eclipse Mania'.

 

Ricordiamo che con “Runaways” la band ha partecipato alla recente edizione del Melodifestivalen piazzandosi al quinto posto; quinti allo show svedese, ma tra i primissimi e sicuri protagonisti dell'amato e infinito 'World of Rock'.

 

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

Tracklist

CD 1

I Don't Wanna Say I'm Sorry

Stand On Your Feet

Runaway (Album Version)

The Storm

Blood Enemies

Wide Open

Live Like I'm Dying

Breakdown

Love Bites

Caught Up In The Rush

One Life - My Life

All Died Young

 

CD 2

I Don't Wanna Say I'm Sorry (Live)

Stand On Your Feet (Live)

Wake Me Up (Live)

The Storm (Live)

Battlegrounds (Live)

Breakdown (Live)

Wide Open (Live)

Blood Enemies (Live)

Ain't Dead Yet (Live)

Bleed & Scream (Live)

Breaking My Heart Again (Live)

Come Hell Or High Water (Bonus Track)

Into The Fire (Bonus Track)

The Storm (Acoustic)

I Don't Wanna Say I'm Sorry (Acoustic)

Battlegrounds (Acoustic)

 

Line up

Erik Martensson - lead vocals

Magnus Henriksson - guitars

Magnus Ulfstedt - bass

Philip Crusner - drums

 

Link

www.eclipsemania.com

www.facebook.com/EclipseSweden