CONDIVIDI

Recensione THE HAPPY GAYS - "Lonely Men In Love"

THE HAPPY GAYS

Lonely Men In Love

Jetglow Recordings

Release date: 18 Marzo 2016

 

 

 

Era da “Back To The End” del 2012 che aspettavamo trepidanti il ritorno discografico dei fratelli Gay e finalmente hanno dato alle stampe “Lonely Men In Love”, tredici brani in perfetto stile “Gay punk”, come ci ha abituati il combo veneto. Pezzi in italiano e pezzi in inglese, ma la salsa coinvolgente, sempre la stessa. Lo stile “facile” e “rumoroso” di una punk band che ha mille cose da dire sui più svariati argomenti e sempre con una vena ironica, classica del loro stile.

 

 

Si parte con “Non Sento Niente”, veloce e dal refrain melodico che colpisce nel segno. “The Life And Times of Jenny and Johnny” e “Beautiful Music”, la prima in inglese, la seconda in italiano, hanno alla base quelle quattro note che sono più che sufficienti, condite da una melodia che prende al volo, perfette canzoni punk. Ci piace particolarmente “Ridi”, con l’iniziale giro di basso, rullata e via, Kurt Cobain sarebbe stato contento. “Hey Ho, Let’s Go Baby” si propone come inno per i punkettari più acerrimi, mentre “Squeeze Me” sembra fatta apposta per pogare senza sosta fino allo sfinimento. Potremmo stare qui a parlare di ogni canzone e trovare qualcosa che ci piace in ognuna, perché alla fine si tratta di un disco punk, quindi “facile” all’ascolto e che troverà consensi sia tra coloro che hanno i capelli grigi e ricordano con nostalgia gli anni ruggenti del genere, ma troveranno d’accordo anche i più giovani che vivono nella convinzione che il punk sia quello dei Green Day o dei Blink 182. Però vogliamo ancora parlarvi di una canzone, ed è la finale “The Song Of The Happy Gays”, che contrappone un iniziale andamento in inglese, per poi passare all’italiano, idea stuzzicante che piacerà a molti.

 

Insomma, nessuna novità, è un disco punk, quindi tante canzoni, corte e dai facili accordi, ma questo non significa minimamente sminuire il disco che reputiamo una delle migliori produzioni in circolazione. Semplicemente è punk, e come tale se non lo “disprezzassimo” per un momento, non faremmo il gioco dei The Happy Gays”. Ma bando agli scherzi, produzione italiana di livello per una Jetglow Recordings che non delude mai. E adesso tutti a pogare ragazzi!

 

 

Recensione a cura di Emiliano Vallarino

 

 

Tracklist:

01. Non Sento Niente

02. The Life And Times of Jenny and Johnny

03. Beautiful Music

04. The Man Who Sold The Song

05. Ridi

06. Intense

07. Hey Ho, Let’s Go Baby

08. Squeeze Me

09. Don’t Come Too Fast

10. With The Band

11. Bad Mood

12. I Don’t Like People

13. The Song Of The Happy Gays

 

Line up:

Mauro Gay (voce)

Murky Gay (chitarra)

Iaie Gay (basso)

Fabio Gay (batteria)

 

Link:

www.facebook.com/THE-HAPPY-GAYS

www.jetglowrecordings.it