CONDIVIDI

METALLICA: raccolte nove tonnellate di cibo per aiutare animali e bambini in Colombia

Non bisogna certamente chiamarsi Metallica per mostrare di avere un cuore puro e tanta, tanta umiltà. In occasione dello show tenutosi lo scorso 1 novembre a Bogota, la famosa band americana avrebbe chiesto agli oltre 25 mila fans di donare cibo non deteriorabile da donare alla comunità indigena Wayuú di La Guajira, dove negli ultimi otto anni oltre 4770 bambini sono morti a causa della malnutrizione e per la mancanza di acqua potabile. I partecipanti hanno donato per la causa circa nove tonnellate di cibo e altri articoli offerti tramite l'associazione benefica Challenger Foundation and Corazones Peluditos (Furry Hearts), un'organizzazione indipendente costituita da 40 famiglie il cui aiuto è destinato agli animali randagi e a chi necessita di cure e cibo.

 

L'iniziativa, portata all'attenzione della band, è partita da un gruppo di afecionados colombiani, i Lords Of Hardwire. La situazione era già precedentemente portata alla luce grazie al documentario "El Rio Que Nos Robaron" (Il Fiume Rubato / The Stolen River), diretto dal pluri premiato giornalista Gonzalo Guillén. Il film illustra le strazianti condizioni di vita che affligono gli indigeni Wayúu e fornisce una prova della rivendicazione della comunità nel far fronte ad un genocidio predisposto dall'indifferenza e dall'abbandono del governo colombiano in merito alla fornitura di acqua sicura, pulita e potabile alle famiglie presenti in un territorio ostile.