CONDIVIDI

ven

18

nov

2016

Recensione SIXX:A.M. - "Prayers For The Blessed Vol. 2"

SIXX:A.M.

Prayers For The Blessed Vol. 2

Eleven Seven Music

Release date: 18 novembre 2016

 

 

 

Il Trio delle Meraviglie torna col sequel di quello che ad aprile è stato l'acclamato “Prayers For The Damned Vol 1”; di chi parliamo? Ma degli statunitensi Sixx:A.M. naturalmente, che si preparano a bissare uno straordinario lavoro primaverile con lo splendore autunnale di “Prayers For The Blessed Vol. 2”.

 

 

Il più che collaudato modern melodic-hard rock è mitizzato dal frontman James Michael, che consacra le doti vocali esaltando dieci di undici tracce (l'esclusa è la breve e strumentale “Catacombs”), che si dividono tra persuasiva adrenalina e travolgente passione.

 

 

Si parte alla grande con le assolute e indispensabili “Barbarians (Prayers For The Blessed)” e “We Will Not Go Quietly”: la prima è un potenziale invito a scatenare ogni più nascosto istinto energico; l'altra ha invece l'onore di rivestire i panni di primo singolo, al quale si accosta un video assai azzeccato e che scalda incondizionatamente i motori 'onlive'. Pensare che l'apoteosi sia finita qui sarebbe peccato mortale, poiché a rafforzare l'accoppiata sopra vi sono l'imponente “Wolf At Your Door”, la monumentale “The Devil's Coming”, l'elettrizzante “That's Gonna Leave A Scar” (preceduta dal breve e già menzionato saggio strumentale targato DJ Ashba), la smaliziata “Suffocate” e infine, per simboleggiare a dovere un carismatico atto conclusivo, vi consigliamo di chiudere gli occhi per addentrarvi meglio nella spettacolare teatralità di “Riot In My Head”: a una strofa quieta e piacevole segue un refrain di accattivante enfasi, ma la vera sorpresa è l'intermezzo di cori a piccoli tocchi gospel plasmati dalle specialissime sonorità Queen; poco meno di cinque minuti di vera, estasiante e irrefrenabile goduria. Come nei lavori precedenti anche in fatto di ballad la band losangelina non scherza, ripetendosi piuttosto bene con un mix di assoluto spessore: la struggente e quasi malinconica “Helicopters”, l'adorabile “Maybe It's Time” e la splendida e universale “Without You”: nota cover dei Badfinger di inizio anni '70 riportata al successo nel 1993 dalla pop star Mariah Carey.

 

Un disco dall'ascolto sublime e che dimostra che anche l'autunno può tingersi di fiorente musicalità, perché il luminoso combo a tre stelle riesce ad accostare ogni stagione al prosperoso, esauriente ed esclusivo Rock distintamente firmato Sixx: A.M.

 

Recensione di Francesco Cacciatore

 

 

Tracklist

Barbarians (Prayers For The Blessed)

We Will Not Go Quietly

Wolf At Your Door

Maybe It's Time

The Devil's Coming

Catacombs (instrumental)

That's Gonna Leave A Scar

Without You (Badfinger's cover)

Suffocate

Riot In My Head

Helicopters

 

Line up

Nikki Sixx - bass guitar, backing vocals

Dj Ashba - lead guitar, backing vocals

James Michael - lead vocals, rhythm guitar, keyboards

 

Link

www.sixxammusic.com

www.facebook.com/sixxammusic