CONDIVIDI

lun

09

gen

2017

Live Report VANEXA + Ruxt + Powerdrive @ Mille Papaveri Rossi,  Savona  - 7 Gennaio 2017

Report e foto a cura di  Fabrizio Tasso

 

Splendido inizio dell'anno per gli amanti dell'Hard & Heavy tricolore. Ad accompagnare gli storici Vanexa troviamo altre due band liguri di indubbio valore. I Powerdrive, che giocano in casa, e la new sensation Ruxt. Luogo di questa kermesse è il Mille Papaveri Rossi, locale che ci ha decisamente sorpreso. Il primo impatto ci ha leggermente disorientato, ma una volta raggiunto il palco ci ha lasciato favorevolmente impressionati. Lo stage di primo livello unito ad un ottimo set luci e ad un'acustica perfetta, ne fa certamente il locale di punta della scena savonese. In più l'affluenza di pubblico, superiore alle 200 unità, ha certificato la perfetta riuscita della serata. In tempi come questi dove solo le band "grandi" riescono a catalizzare masse di persone è un piacere constatare che "realtà" underground riescano ad avere un seguito di questa portata. Se da un lato bisogna stimare la qualità della loro proposta musicale, dall'altro bisogna lodare la professionalità degli organizzatori che hanno creduto in questa serata.

 

Sono quindi i Powerdrive a dar fuoco alle polveri con il loro Rock N' Roll grezzo, potente e dotato di quella dose di "ignoranza" indispensabile a rendere le loro composizioni ruffiane al punto giusto. La band di Machine Gun Miche e soci macina riff a profusione e nel tempo a loro disposizione ce la mette tutta per dare risalto ai pezzi del loro primo EP appena uscito (“On The Run”, Dicembre 2015). Dall'iniziale “Midnight Dancer” alla conclusiva "Powerdrive", i ragazzi di Savona sono artefici di uno show intenso e coinvolgente, grazie anche alla loro tenuta del palco. Rispetto allo show di supporto alla Strana Officina i miglioramenti sono stati davvero ottimi.

 

Dei Ruxt eravamo ansiosi di constatare l'impatto che avrebbero avuto le canzoni di “Behind The Masquerade” in sede live. Che dire? Esame brillantemente superato con un Matt Bernardi sugli scudi, la coppia d'asce formata da Stefano Galleano e Anrea Raffaele in bella evidenza e una sezione ritmica da paura (Steve Vawamas e Alessio Spallarossa sono una garanzia di qualità) ed una compattezza di sound da artisti navigati. Ottime le varie “Soul Keeper” e “Spirit Road”, ma con particolare attenzione bisogna soffermarsi sulla ballad “Forever Be” e sulla versione terremotante di “Lead Your Destiny”, che chiude in maniera straordinaria il loro live act. Menzione particolare per Matt che oltre ad averci impressionato su disco ci "pettina" in maniera egregia anche dal vivo, grazie alla sua devastante ugola (Mr.Coverdale e Jorn Lande ne sarebbero indubbiamente colpiti!)

 

Set List Ruxt:

1. Soul Keeper

2. Spirit Road

3. Scare My Demons

4. Between The Lies

5. Forever Be

6. Daisy

7. Lead Your Destiny

 

Pochi istanti ed i Vanexa prendono possesso del palco per riversare sul pubblico tonnellate di adrenalina e melodia. Con l'ingresso in formazione di Andrea “Ranfa” Ranfagni, il combo savonese ha sicuramente trovato il degno successore di Roberto Tiranti. La scaletta punta decisamente sui brani contenuti nell'ultimo “Too Heavy To Fly”, ma anche nei brani storici come “Midnight Wolves”, “1000 Nights” e “Hanged Man” Andrea dimostra il suo talento cristallino. Non da meno Pier Gonella, che ci allieta con la sua tecnica e con il suo esuberante modo di stare sul palco, amalgamandosi alla perfezione con Artan Selishta all'altra sei corde (anche lui autore di una prova strepitosa). Il cuore pulsante dei Vanexa, ovvero Sergio Pagnacco e Silvano Bottari, non hanno perso un millimetro della loro energia, picchiando senza risparmiarsi dall'inizio alla fine. Impossibile quindi non farsi trascinare dalle versioni di pezzi storici come “In The Shadow Of The Cross” o “Metal City Rockers” e dalle nuove “Kiss In The Dark”, “Paradox” e “Tarantino Theme”, tutte suonate con enfasi e trasporto. “Rainbow In The Night” chiude il loro concerto, con il pubblico in visibilio è ancora bramoso della musica dei Vanexa. L'incitamento del post live induce quindi i 5 ragazzi a ritornare riproponendo “Too Heavy To Fly” per placare la fame dei partecipanti. Serata quindi da incorniciare, con un pubblico sorridente e contento dello show di alto livello al quale ha assistito. Speriamo che questo nuovo anno regali molte di queste soddisfazioni ai musicisti che si sono esibiti questa sera, dal canto nostro non potevamo aspirare ad un inizio migliore. Ringraziamo quindi Vanexa, Ruxt, Powerdrive, il Mille Papaveri Rossi e gli organizzatori per averci reso partecipi di un evento di questa portata.

 

Set List Vanexa

1. Too Heavy To Fly

2. Midnight Wolves

3. 007

4. Hanged Man

5. In The Shadow Of The Cross

6. 1000 Nights

7. Kiss In The Dark

8. Life Is War

9. Tarantino Theme

10. Rain

11. Paradox

12. Metal City Rockers

13. Rainbow In The Night

bis

14. Too Heavy To Fly

Ruxt

Powerdrive