CONDIVIDI

Recensione SKYMALL SOLUTION - "Skymall Solution"

SKYMALL SOLUTION

Skymall Solution

Vrec

Release Date: 27 Gennaio 2017

 

 

 

L’incontro a Roma fra due famiglie di musicisti, ovvero quella dei fratelli Kircoff con Ivan al basso e Simone alla voce e quella dei Bottone con Valerio alla batteria e Patrizio alla chitarra, e con l’aggiunta di Francesco Bianchi alle tastiere fa nascere il progetto Skymall Solution. Attivi dal 2012 i cinque hanno una corposa attività live che gli ha permesso di far conoscere il loro sound dettato da influenze di svariato tipo: dal Metal al Grunge, passando per Rap e Pop.

 

 

Una così alta concentrazione di stili musicali non poteva che dar vita ad un album variopinto: “Skymall Solution” è quindi l’espressione di un mix fra suoni moderni e classici. Parte un po’ in sordina con la traccia strumentale “Collision”, con la tastiera che ne diviene l’elemento pregnante per dare un tocco Progressive e fantascientifico al tutto. L’esempio calzante dell’unione che si citava prima è “Hold Your Breath”, dove sia le impostazioni di chitarra e voce, passano da uno stampo più anni 2000 per finire poi nel rude grunge con i riff che si induriscono con una parte cantata roca e malinconica, anche se pare ormai immancabile il suono quasi pressante della tastiera che tende ad ovattare l‘intero spartito creato dai nostri. Per avere maggiore adrenalina bisogna passare all’ascolto di “Cold War” di cui è stato realizzato anche il video visibile qui, e “Touch Me”, con quest’ultima si nota un distacco notevole rispetto a ciò che si è udito finora: i riff della chitarra sono più tenaci ed aggressivi e la voce grezza e potente, con la sezione ritmica particolarmente incisiva e puntuale. Degno di nota è poi l’assolo della sei corde che con estrema delicatezza mette il punto esclamativo a questa traccia. Come detto la tastiera è un elemento di assoluto rilievo per gli Skymall Solution ed in “Eyes In” si fa sentire come non mai andando talvolta a sovrastare l’intero impianto sonoro di sezione ritmica e voce, lanciandosi in un assolo che sa molto di ambienti progressive e che fa viaggiare la mente dell’ascoltatore verso mondi sconosciuti.

 

Il quintetto romano ha le idee ben chiare sul da farsi, l’intento di mixare diverse influenze musicali, che possono risultare anche agli antipodi fra di loro, per creare un puzzle musicale assai differente dal solito è molto allettante: per fare questo i nostri hanno cercato l’equilibrio perfetto fra ogni singolo elemento. “Skymall Solution” è un lavoro estremamente curato, dove ogni particolare non è lasciato al caso ma che necessita di più ascolti per essere capito proprio per la sua complessità poiché non riesce a catturare l’attenzione fin da subito.

 

 

Recensione di Matteo Pasini

 

 

Tracklist:

Collison

Running Reflection

Hold Your Breath

My Head

Cold War

Touch Me

Eyes In

Plastific (Hated)

Hope

 

Line Up:

Ivan Kircoff-Basso

Patrizio Bottone-Chitarra

Valerio Bottone-Batteria e seconda voce

Simone Kircoff-Voce

Francesco Bianchi-Tastiere

 

Link:

www.facebook.com/skymallsolution