CONDIVIDI

Recensione ACTS OF TRAGEDY - "Left With Nothing"

ACTS OF TRAGEDY

Left With Nothing

Memorial Records

Release Date: 10 Febbraio 2017

 

 

 

“Left With Nothing” è il disco d’esordio per i cagliaritani Acts Of Tragedy. La band attiva dal dicembre del 2012 ha alle spalle un primo Ep “CursedWords” registrato con la partecipazione del batterista Kevin Talley (DyingFetus, SixFeet Under, Chimaira, Misery Index) ed uscito nel giugno del 2013. Questo li ha portati a dividere il palco con gruppi come Hour of Penance, Trick or Treat, Fleshgod Apocalypse, Necrodeathe Destrage. Nel 2014 vincono un contest che gli permette di diventare la band supporto dei Testament. Nonostante non abbiano ancora un album vero e proprio all’attivo i ragazzi sardi riescono a rendere il loro curriculum corposo e molto interessante grazie a queste apparizioni live, ed ora è giunto il momento di dimostrare cosa sanno fare in studio!

 

 

“Left With Nothing” parte subito forte con la prima traccia “Under The Stone”! Questa fuga qualsiasi dubbio sulle intenzioni della band proveniente da Cagliari. Un Inizio potente e vigoroso che fa saltare sull’attenti l’ascoltatore: una riffage precisa ma allo stesso tempo aggressiva, veloce e determinata fa da cornice ad una parte cantata che rispecchia le caratteristiche del Metalcore. Della stessa pasta è “MeltingWax”, dove la voce di Andrea Orrù irrompe roca e violenta a spaccare in due la traccia prima dell’ingresso della solita sezione ritmica possente e galoppante e con le chitarre pronte ad esaltarsi in mezzo a questo “caos programmato”! I nostri dimostrano di saper variare lo spartito iniziando in maniera più dolce in tracce come “The WorstHasYet To Come”, dove le chitarre entrano in punta di pedi prima di scatenarsi e far diventare il clima sempre più rovente. Di notevole spessore è “Incomplete”. Una canzone che esprime appieno le potenzialità e le qualità del quintetto: un alternarsi fra parti melodiche e di violenza pura e delle linee vocali studiate alla perfezione rendono questa traccia una delle migliori di “Left With Nothing”. In un album improntato su suoni galoppanti ed aggressivi non poteva però mancare la ballad in acustico che addolcisce il tutto: “Nothing” è impeccabile, i delicati arpeggi della chitarra forniscono una bella base d’appoggio per la voce e ne nasce un duetto melodico ed accattivante lasciando una coda di dolcezza mista a rabbia nella testa dell’ascoltatore.

 

La band di Cagliari effettua una partenza col botto! “Left With Nothing” è un album che lascia poco spazio ai dubbi sulle qualità di questi ragazzi. Questo primo lavoro mette in luce le potenzialità della band che si districa fra parti vigorose ed aggressive ed altre più melodiche, creando un equilibrio pressoché perfetto ed impreziosito da linee vocali di assoluto rispetto. Tutto questo dà la sensazione di quanto lo spartito sia studiato nei minimi dettagli. I nostri cercano di ritagliarsi fin da subito un ruolo importante nell’universo Metal italiano, e si può tranquillamente dire che questo album è un più che valido trampolino di lancio!

 

 

Recensione di Matteo Pasini

  

 

Tracklist:

1.       Under The Stone

2.       Melting Wax

3.       The Worst Has Yet To Come

4.       The Man Of The Crowd Part I

5.       Smoke Sculptures and Fog Canvas

6.       The Man Of The Crowd Part II

7.       Incomplete

8.       Nothing

9.       Vice

10.   Oaks

 

Line Up:

Alessandro Castellano -Batteria

Andrea Orrù - Voce

Lorenzo Meli - Basso

Paolo Mulas - Chitarra

Gabriele Murgia –Chitarra e seconda voce

 

Link Utili:

www.facebook.com/actsoftragedyband

www.actsoftragedy.com