CONDIVIDI

mer

01

mar

2017

DEEP PURPLE: "Nessuno di noi vuole smettere. La porta si sta chiudendo, ma non è ancora chiusa", parola di Glover

Come era stato reso precedentemente noto, i Deep Purple intraprenderanno il loro "The Long Goodbye" tour il prossimo 13 maggio. Sebbene il titolo dato a questa nuova leg mondiale potrebbe alludere ad un'ipotetica fine della band, lo stesso Roger Glover ha voluto puntualizzare che questo non sarà l'atto finale di una carriera durata oltre quarant'anni.

 

Questa la dichiarazione rilasciata dal bassista ai microfoni di Billboard:

"Beh, si sta avvicinando la fine della nostra carriera, nessuno di noi vuole smettere. Tutti noi sappiamo che ora ho 71 anni, il cantante Ian Gillan ha la mia stessa età, tutti quanti noi abbiamo sorpassato i 60 e ci stiamo avvicinando ai 70. I nostri corpi non vanno più di pari passo con la nostra testa. Stiamo raggiungendo un punto in cui non riesco più ad immaginare di aspettare altri otto anni per realizzare un disco. Il tempo si sta avvicinando sempre più alla fine, ma non voglio affrontarlo. A dire il vero, non voglio fare una data o un tour finale o cose del genere. Vogliamo continuare finché il tempo, la natura ce lo permetterà. Se non dovessimo più essere in grado di fare questa cosa, significherebbe che il tempo è giunto. Per ora stiamo continuando a farlo e ci piace molto farlo. Tutto ciò che sto dicendo è che la porta si sta chiudendo, ma non è ancora chiusa".

 

La band pubblicherà il suo nuovo album, "InFinite", il prossimo 7 aprile per la earMUSIC.

 

Vi ricordiamo che i  Deep Purple saranno in Italia per tre eventi ai quali non mancare il 22 giugno a ROMA (Palalottomatica), il 26 giugno a BOLOGNA (Unipol Arena) e il 27 giugno a MILANO (Mediolanum Forum).