CONDIVIDI

gio

02

mar

2017

SMASHING PUMPKINS: Billy Corgan, "Il successo dei Nirvana e Pearl Jam mi aveva spinto a valutare il suicidio"

La fama e il successo sono fattori che, volendo o meno, spesso causano l'effetto contrario di quanto desiderato o perlomeno sperato, a tal punto da portare la mente umana a valutare pensieri inconsulti. È ciò che è accaduto nel corso degli anni a Billy Corgan, persona che più volte non ha mai nascosto le sue insicurezze, ammettendo persino pubblicamente la sua fragilità.

 

Nel corso di un'intervista rilasciata al podcast "Why Not Now?", il frontman degli Smashing Pumpkins avrebbe snocciolato un'altra delicata questione che lo avrebbe riguardato molto, molto da vicino negli anni d'oro: il vocalist avrebbe, infatti, dichiarato di aver tentato di suicidarsi nel 1991 a causa del successo di due band che, all'epoca, stavano guadagnando uno strepitoso successo, i Nirvana e i Pearl Jam. All'epoca dei fatti, gli Smashing Pumpkins erano freschi di pubblicazione del loro album "Gish", che permise alla band di vendere milioni di copie, mentre nello stesso anno le due rispettive band avevano regalato al grande pubblico i loro capolavori, "Nevermind" e "Ten".

 

In merito alla delicata questione, Corgan ha dichiarato:

"Nell'arco di un breve lasso di tempo, sono passato dal pensare di essere una persona di successo al cambiare tutte le regole della mia vita. Tutto ciò che avevo costruito e che avevo fatto non era più così rilevante. Sono entrato in uno strano strano di depressione perché il cambiamento mi ha fatto sentire inadeguato, a tal modo da non essere preparato per tutto questo. Una mattina raggiunsi un punto in cui valutai due opzioni: o buttarmi dalla finestra o cambiare la mia vita. So che potrebbe sembrare molto drammatico, ma è esattamente ciò che è accaduto... Ho iniziato a dar via le mie cose e programmare il mio elogio, il mio funerale e tutte quelle strane cose narcisiste. Una mattina, mi sono alzato, ho guardato fuori dalla finestra e ho pensato: "Okay, beh, non salterai dalla finestra, farai qualsiasi cosa che ti farà sentire bene". Quella mattina scrissi il brano "Today", ovvero il pezzo che molto probabilmente è il più conosciuto dalla gente."