CONDIVIDI

DIMMU BORGIR: "Il nuovo album sarà più orchestrale rispetto ai lavori passati", parola di Silenoz

Sembra che si stia creando una sorta di mistero intorno al nuovo album dei Dimmu Borgir, tuttora in fase di lavorazione. Dopo alcune iniziali anticipazioni, il chitarrista Silenoz, avrebbe sganciato altre nuove chicche inerenti al prossimo lavoro in studio della band.

 

Questo è quanto il musicista ha dichiarato ai microfoni di Metal Wani:

In questo nuovo album abbiamo deciso di non usare un'orchestra dal vivo, anche se le parti orchestrali presenti sul disco sono state realizzate da una vera orchestra. Credo che l'album sarà ancora più orchestrale rispetto ai lavori precedenti, pertanto non ha perso nessun aspetto se paragonato ai suoi predecessori. Personalmente, trovo sia un po' arduo analizzare il materiale adesso, probabilmente serviranno almeno un paio di anni prima di farlo, ma sarà sicuramente un disco diverso, con molta varietà nel sound. Ogni brano si regge in piedi sulle proprie gambe e offre molti spunti. Non vedo l'ora di farlo sentire a tutti quei fan e a tutte quelle persone che hanno aspettato per così tanti anni e che, ovviamente, si sono lamentati per ottime ragioni. Credo che sia molto meglio per noi se ci prendessimo i nostri tempi, senza forzare troppo le cose.

 

In merito ad un'ipotetica data di pubblicazione, Silenoz ha risposto di non avere ancora in mente un periodo preciso, affermando quanto segue:

Siamo stati fuori dal radar dal così detto "business" per un paio di anni, per cui non ho un quadro generale completo di come funzioni, perché probabilmente cambia di mese in mese... Non so... Vogliamo solamente tentare di realizzare questo album, per quanto importante possa essere. Richiede un sacco di preparazione anche nell'ambito della promozione. Una volta portato a termine il mastering, la copertina, i video musicali e tutto il resto, il passo successivo che riguarda il lavoro - non posso nemmeno chiamarlo "lavoro" - è la programmazione di un tour mondiale.