CONDIVIDI

Live Report KYLE GASS BAND + Deluded By Lesbians @ Legend Club, Milano– 23 Aprile 2017

Report a cura di Matteo Pasini

 

Foto a cura di Gaia Menchicchi
Foto a cura di Gaia Menchicchi

La Kyle Gass Band fa tappa al Legend Club di Milano per il tour di presentazione dell’album “Thundering Herd”, uscito lo scorso 2 Settembre. Il super gruppo di Los Angeles capitanato da Kyle Gass, compagno di strimpellate di Jack Black nei Tenacious D è pronto a portare il suo carico di irriverenza e goliardia anche nel Nostro Paese.

 

Il concerto viene aperto dai Deluded By Lesbians. Band che propone un rock classico e sfrontato, senza troppi fronzoli e che con la sua semplicità ed energia arriva diretto in faccia al pubblico. A questa caratteristica sonora si unisce una spiccata goliardia e simpatia. I tre si presentano sul palco con parrucche di “dubbia provenienza” e occhiali da sole molto tamarri; dando fin da subito l'impressione  di volersi un po' prendere in giro e giocare con gli spettatori. Numerose sono le incursioni fra la gente da parte del bassista che durante la prima traccia“She Do Wanna” scende dal palco e si mette a suonare in mezzo al pubblico strappando applausi e sorrisi. Dopo la traccia “Onion Rings” con un imprevedibile mossa basso e chitarra si scambiano posizioni e strumenti, per dimostrare, a detta loro, di saper suonare di tutto! Partono quindi “Walking On The Beach” e “NobodyKnows” per terminare infine con una cover rockeggiante di “Nel Blu Dipinto Di Blu”.

È ora il turno della Kyle Gass Band: salgono sul palco i musicisti che attaccano con “Minchild” mentre in sottofondo si ode la voce di Kyle Gass; ed eccolo affiancare i compari d’avventura ed il pubblico non può che partire con l’ovazione! Successivamente viene proposta “Band Back Together”, ed in queste prime due tracce Kyle si dedica soltanto alla parte vocale. Dalle movenze dei cinque si percepisce la voglia di divertirsi e di divertire e lo stesso Gass non ci metterà molto prima di fare scorribanda fra il pubblico!

 

Con “Our Job To Rock” il nostro prende in mano la sua fidata chitarra acustica ed allo stesso tempo lascia spazio alla voce di Mike Bray che da questo momento prenderà in mano le redini per quanto riguarda la parte cantata. Il sound proposto è nudo e crudo ma allo stesso tempo ben curato, gli assoli di chitarra di John Konesky impreziosiscono un ritmo coinvolgente ed altalenante e gli interventi con il flauto di Kyle danno un tocco quasi celtico al tutto. Gass cerca spesso il contatto con il pubblico presente in sala per coinvolgerlo maggiormente arrivando a promettere una foto con ogni singolo spettatore! Il Live procede spedito e una traccia incalza l’altra, salvo qualche piccolo siparietto inscenato dai nostri per cercare di rallegrare ulteriormente l’ambiente. Si arriva a “Questionable” passando da canzoni come “Tremendous” e “Bro Code”. Il tocco magico viene dato con “Hell Or High” dove i nostri danno prova di  grande abilità sonora interpretando alla grande questo pezzo e facendo scattare un applauso fragoroso. Da applausi è anche l’interpretazione vocale di Tim Spier, batterista della band, nella cover dei Jackson 5 “I WantYou Back”. Ci stiamo avviando verso la conclusione del concerto e viene proposta la succulenta cover di “Green Eyed Lady” dove i musicisti presenti sul palco danno sfoggio delle proprie abilità con gli strumenti, pezzo assolutamente perfetto! Ironicamente Gass lascia il palco ripetendo più volte: “Questa è una fine vera, non come le solite finte!”, eppure i compari rimangono lì fermi ed iniziano ad intonare Gypsy Scroll II: Toot of the Valley. Il concerto viene chiuso, questa volta per davvero, da altre tre reinterpretazioni, ovvero “I Wanna Kiss YouAll Over”, “Pony” e “Vehicle”.

 

 

La Kyle Gass Band ha offerto agli spettatori una serata deliziosa, un perfetto mix fra ironia e abilità sonore. Il lato comico di Gass ma anche degli altri componenti della band ha strappato sorrisi ed applausi e creato grande empatia fra chi stava sul palco e chi osservava ed ascoltava!

 

 

LE FOTO DEL CONCERTO DISPONIBILI QUI