CONDIVIDI

Recensione ELYNE - "Alibi"

ELYNE

Alibi

White Tower Records

Release date: 10 Aprile 2017

 

 

Elyne, la creatura alternative metal di Daniele Faccani (in arte Danny Metal), genera con “Alibi” il suo secondo full lenght dopo “What Burns Inside”, datato 2014.

 

Con un concept basato sull’ipocrisia, l’opportunismo o anche solo la riservatezza con cui tanti vivono la loro vita, nascondendo la propria vera natura alle volte per convenienza, altre per vergogna o puramente per istinto di conservazione, i nostri snocciolano un programma di 10 tracce – 9 songs più un malinconico interludio – per una durata complessiva di poco meno di 33 minuti.

 

Il suono è compatto, ed ELYNE è la degna progenie di band quali Fear Factory e Sepultura (di Roots), o meglio i Soulfly di inizio carriera.

 

Drumming debordante (pure troppo), suoni affilati e puliti, scream e cantato pulito in accompagnamento a melodie cantabili: questa la ricetta che viene proposta per tutta la durata dell’album.

 

In un mondo più giusto brani come “Empty Mirrors”, “Demons” o il singolo “Wrong Nature” dovrebbero essere in heavy rotation in radio, in aperta e per nulla timida competizione con le proposte invero un po’ stereotipate provenienti da oltreoceano.

 

Oggi questo suono (al netto delle parti urlate) rappresenta di fatto il nuovo “AOR”, anche se sarebbe più appropriato parlare di Adolescents Oriented Rock, più che di Adult. Il che non è nulla di male, intendiamoci, sempre che l’aspetto “pop” della faccenda non rappresenti una diminutio per voi – nel caso, rivolgetevi serenamente altrove

 

Chi invece ascolta poco la radio, o anche semplicemente non è più nei suoi teen – e siamo tanti, ahimè – deve sapere che la proposta degli ELYNE, pur molto curata e scintillante nella sua forma, soffre un po’ nella sostanza di una certa uniformità e prevedibilità delle soluzioni escogitate. Questi limiti sono da ascriversi comunque al genere musicale adottato più che alla band, in quanto anche i capostipiti di cui sopra ne sono rimasti vittime nel corso delle proprie carriere.

 

Ecco che quindi per le prossime uscite auspichiamo che gli ELYNE sappiano aggiungere qualche nuovo e, perché no, imprevedibile ingrediente alla propria ricetta, che oggi ci restituisce un piatto della tradizione, ma domani…chissà.

 

Fabrizio Conte

 

 

Tracklist:

1.      O.B.E.

2.      Empty Mirrors

3.      Demons

4.      From Within

5.      White Light Black Rain

6.      Breathless

7.      Broken Faith

8.      Wrong Nature

9.      Sick

10.  Frames

 

 

Line up:

Danny – Vocals

Elia – guitars

Kappa – drums

Bruno – bass

  

Contatti:

www.facebook.com/elyneband

twitter.com/elyneofficial