HomenewsDave Grohl: esce a ottobre il libro ‘The Storyteller: Tales of Life...

Articoli Correlati

Dave Grohl: esce a ottobre il libro ‘The Storyteller: Tales of Life and Music’

Dave Grohl che lo scorso febbraio ha pubblicato il nuovo album con i suoi Foo Fighters, “Medicine at Midnight” (numero 1 nelle classifiche di vendita), si racconta nel suo libro autobiografico “The Storyteller: Tales of Life and Music” che uscirà in contemporanea mondiale il 5 ottobre 2021 (in Italia per Rizzoli col sottotitolo Storie di vita e di musica) negli USA dalla Harper Collins e dalla Simon & Schuster in Gran Bretagna.

Dave Grohl racconta la sua vita vissuta a tutto volume. Dalle esilaranti disavventure infantili a toccanti ricordi familiari, alle storie spettacolari sui Nirvana e ai Foo Fighters, David Bowie, Joan Jett, Iggy Pop, Paul McCartney, “The Storyteller” è contemporaneamente un inno alla musica e una grande rievocazione di tanti momenti personali e memorabili che hanno reso Dave Grohl l’uomo che è oggi. Ci racconta di quando si è trovato a suonare la batteria per Tom Petty al Saturday Night Live, dell’esibizione alla Casa Bianca, e molto altro.

Il libro definito dallo stesso come “una collezione di aneddoti di una vita vissuta rumorosamente e di ricordi di una vita vissuta a tutto volume”, rappresenta un luogo dove spiegare che cosa significa per un ragazzo vivere il sogno pazzesco di fare il musicista.

Una raccolta di ricordi di una vita vissuta ad alta voce e segue la vita del musicista dai sobborghi di Washington DC all’ingresso nell’universo musica.

«E così ho scritto un libro», dice Grohl. «Ho soppesato l’idea per anni e ho ricevuto alcune offerte discutibili (‘È un gioco da ragazzi! Fai quattro ore di interviste, trovi uno che le trascriva, metti la faccia in copertina ed è fatta!’). Ho deciso di scrivere queste storie come ho sempre fatto, di mio pugno».

«C’è un filo conduttore che attraversa tutto ciò che faccio: lo storytelling. Che si tratti di una canzone, di un documentario o di una pagina, mi sono sempre sentito obbligato a condividere momenti della mia vita. Questa inclinazione è una parte enorme di ciò che mi eccita creativamente ma anche come essere umano» ha dichiarato Grohl in una nota stampa.

«Nel marzo 2020, rendendomi conto che il mio lavoro quotidiano con i Foo Fighters sarebbe stato sospeso, ho aperto un account Instagram e ho deciso di concentrare tutta la mia energia creativa nello scrivere alcune delle mie storie, qualcosa che amo fare.

Ho subito scoperto che la gratificazione che provavo ogni volta che pubblicavo una storia era la stessa che provo quando suono una canzone per un pubblico, quindi ho continuato a scrivere.

La risposta dei lettori è stata come un vero e proprio applauso in un’arena. Quindi ho fatto il punto di tutte le esperienze che ho avuto nella mia vita e ho deciso che era ora di metterle finalmente di metterle finalmente in parole. 

Dalla mia infanzia passata alla periferia di Washington DC, fino a quando ho iniziato a mettermi in viaggio, all’età di 18 anni, con tutta la musica che ne è seguita, ora posso condividere queste avventure con il mondo, per come si vede e si sente da dietro il microfono. Alzate il volume!» Ha concluso Grohl.

Ultimi Articoli

Articoli Correlati