HomenewsRockfield: The Studio on the Farm: il documentario con Ozzy, Plant, Liam...

Articoli Correlati

Rockfield: The Studio on the Farm: il documentario con Ozzy, Plant, Liam Gallagher e altri

La storia dei Rockfield Studios sito nella campagna gallese che diventa leggenda!

Ozzy Osbourne, Robert Plant, Liam Gallagher sono solo alcuni tra i protagonisti del documentario intitolato “Rockfield: The Studio on the Farm”, in uscita indigitale il 14 maggio 2021. Pre-order qui.

Il film, diretto da Hannah Berryman, racconta la storia vera di due fratelli che hanno trasformato la loro fattoria situata vicino Monmouth, in Galles, in uno studio di registrazione che ha segnato la storia.

Cinquant’anni fa nel profondo della campagna gallese, i fratelli Kingsley e Charles Ward mungevano le mucche e si preparavano a rilevare la fattoria di famiglia, ma sognavano di fare musica. Un giorno ebbero l’idea audace di costruire uno studio di registrazione nella soffitta della loro fattoria, poi gli animali furono cacciati dalle stalle e i musicisti trasferiti nella camera degli ospiti: avevano creato il primo studio di registrazione residenziale indipendente al mondo: Rockfield Studios.

Black Sabbath, Queen, Robert Plant, Iggy Pop, Simple Minds, The Stone Roses, Coldplay e molti altri hanno creato caos e musica a Rockfield nel corso dei decenni; è proprio qui che sono nati album storici come “Paranoid” dei Black Sabbath“A Night At The Opera” dei Queen e “(What’s The Story) Morning Glory?” degli Oasis.

Il documentario, di cui diritti di distribuzione negli Stati Uniti sono stati acquistati da Abramorama, è già stato proiettato al SXSW e in altri festival cinematografici.

Nel film sono presenti interviste con Ozzy Osbourne, Robert Plant, Liam Gallagher e altri che ricordano la loro esperienza a Rockfield. Chris Martin dei Coldplay racconta delle stelle che vide appena arrivato lì: erano anni che non riusciva ad osservarle a Londra e davanti a quel cielo è nata l’ispirazione per la canzone “Yellow”.

Di seguito i trailer di “Rockfield: The Studio On The Farm”.

Ozzy Osbourne e Tony Iommi dei Black Sabbath raccontano di quando andarono a Rockfield nel 1970 per lavorare a Paranoid: «Non ci rendevamo conto di cosa stessimo facendo. Non siamo andati là pensando che ci saremmo messo lì ad inventare l’heavy metal, è semplicemente successo».

Liam Gallagher e Bonehead degli Oasis

Ultimi Articoli

Articoli Correlati