Homeinterviste-recensionirecensioniFALSE MEMORIES - Recensione "The Last Night of Fall"

Articoli Correlati

FALSE MEMORIES – Recensione “The Last Night of Fall”

i False Memories cesellano un’opera di grande perizia tecnica, dimostrando profonda inventiva ed un’espressività emotiva

FALSE MEMORIES

The Last Night of Fall

Frontiers Music srl

Release date: 7 maggio 2021

I False Memories sono una giovane Gothic/Dark Metal band italiana fondata a Milano nel 2015 dal chitarrista Francesco Savino. Nel 2016 i Nostri pubblicano L’EP omonimo che include quattro brani inediti ed una cover. Col passare del tempo, lo stile musicale matura profondamente, dirigendosi verso sonorità Goth Rock e Metal.

È proprio nel pieno di questa nuova ondata creativa che nel 2018 il gruppo pubblica il primo full-length autoprodotto “Chimerical”, che annovera undici tracce. Nell’ottobre dello stesso anno, con l’entrata della vocalist Rossella Moscatello nella line up, viene realizzata una seconda edizione dell’album con l’etichetta “ROAR!Rock of Angels Records”.

“The Last Night Of Fall” è il nuovo album pubblicato il 7 maggio con l’etichetta italiana Frontiers Records, ad anticipare la pubblicazione il singolo “Voices” con il relativo video. Il Full-length consta di undici tracce per un totale di circa cinquanta minuti di musica. L’impronta sonora è fortemente caratterizzata da influenze Gothic/Doom Metal.

L’Opening Track è “Black Shades”, un brano rock fortemente intimistico e sognante dai ritmi cadenzati. La tracklist si sussegue tra atmosfere eteree e languide, in cui riecheggiano influenze di capostipiti del genere come Evanescence, Within Temptation e, in alcuni frangenti, i primi Lacuna Coil.

Dal punto di vista stilistico ed esecutivo,“The Last Night Of Fall” rappresenta un significativo miglioramento rispetto al precedente “Chimerical”. Si alternano momenti orchestrali di ampio respiro a sequenze cupe, in cui si contraddistinguono una granitica sezione ritmica e decisi riff dei due Axe Men Francesco Savino e Moreno Palmisano, come nel brano “White Crows”. A chiudere la cornice la voce melodica, agile e ricca di pathos della giovane vocalist Rossella Moscatello. La Closing Track è “Don’t forget”, un brano dalle ambientazioni tetre, malinconiche e allo stesso tempo irresistibili.

Con “The Last Night Of Fall”, i giovani False Memories cesellano un’opera di grande perizia tecnica, dimostrando profonda inventiva ed un’espressività emotiva fuori dal comune, ritagliandosi un posto di primo piano nel panorama Goth italiano e internazionale.

Tracklist:

01. Black Shades
02. Rain Of Souls
03. Voices
04. Hysteria
05. The Illusionist
06. Erased
07. White Crows
08. Unfaithful Dream
09. Sea Of Nothingness
10. Deep Breath
11. Don’t Forget

Line Up: Rossella Moscatello – Vocals

Francesco Savino – Guitars

Moreno Palmisano – Guitars

Gianluca Zaffino – Bass

Emanuele Cossu – Drums

Link Utili:

www.facebook.com/falsememoriesband

www.falsememories.it

www.instagram.com/falsememoriesband

Ultimi Articoli

Articoli Correlati