Homeinterviste-recensionirecensioniVIBORAS - Recensione "Eternal"

Articoli Correlati

VIBORAS – Recensione “Eternal”

Un album energico, prorompente, potente, pieno di emozioni cui viene dato sfogo e in cui gli ascoltatori possono rivedere molte delle proprie esperienze…

VIBORAS
Eternal
Ammonia Records

Release Date: 8 Ottobre 2021

I Viboras nascono nel 2003 e dopo una demo (We Bite) e un primo album in studio (Wrong – 2004) che li porta a girare Italia, Spagna e Austria partecipando a diversi festival punk, nel 2010 decidono di prendere una pausa. Nel 2015 pubblicano We Are With You Again’ e ricominciano con live e scrittura di nuovi brani che portano alla luce ‘Eleven’ nel 2018. La band torna ora con “Eternal”, che si può considerare il secondo capitolo di un concept work iniziato nel 2019 con l’EP ‘Bleed’, del quale è il naturale proseguo. I testi raccontano esperienze personali vissute dalla cantante, spesso amare e difficili, tematiche soggettive ma in cui ognuno si può rispecchiare.

In apertura “Fucking Special” colpisce subito l’ascoltatore con un’ondata di adrenalina, senza dubbio il filo conduttore che lo accompagnerà attraverso ogni brano. La graffiante voce di Irene canta di una di quelle persone con le quali si riesce a far trasparire la parte più bella di sé stessi e grazie alle quali si riesce a superare ogni ostacolo a testa alta anche se sembra che sia insormontabile, anche se non sono presenti. Un testo forte, struggente per un brano che riesce a dare una carica esplosiva, ed è soltanto il primo brano dell’album! “Too Late” vede un featuring con Lester Greenowski in un duetto toccante ma allo stesso tempo potente.

Le due particolari voci della frontwoman e del cantante si intrecciano alla perfezione e fanno trasparire tutta la rabbia del testo che parla della fine di una storia di quelle in cui ci si sente in trappolati in qualcosa di sbagliato che fa solo soffrire e quindi è meglio chiudere la porta.

“Non Lo So” vede la partecipazione di La Dava dei Vallanzaska e Paletta dei Punkreas. Un brano fresco, divertente, che fa venire voglia di ballare e saltare, in cui lo ska e il punk si annodano in maniera eccellente e fanno di questo pezzo, l’unico con testo in italiano, una vera chicca all’interno dell’album. “Stranger” è il brano che conclude l’album, decisamente inaspettato, più cupo e duro rispetto alle altre tracce. Irene ancora una volta con la sua voce fa trasparire tutta la rabbia graffiante e la potenza delle parole del testo. Un pezzo in cui si nota benissimo la voglia della band di non focalizzarsi su un unico genere, ma di sperimentare con diverse influenze per dare sempre qualcosa di nuovo e mai scontato agli ascoltatori.

La bonus track “I Don’t Know” abbassa un po’ i toni, ma solo inizialmente, per poi esplodere ancora una volta con l’adrenalina che è stato il filo conduttore dell’intero album. Un pezzo catchy, frizzante, in cui si percepisce e riconferma l’affiatamento fra i membri della band che già era chiaro ci fosse dalle prime note (e dai precedenti lavori) e che farà venire voglia di saltare anche ai più reticenti.

I Viboras si riconfermano come una delle band più cariche di adrenalina del panorama punk rock italiano. “Eternal” si collega perfettamente al suo predecessore diretto ‘Bleed’, a cui è legato da un filo sottile ma ben delineato e che vede nuovamente la partecipazione di nomi importanti della scena punk rock e rock’n’roll nostrana.

Un album energico, prorompente, potente, pieno di emozioni cui viene dato sfogo e in cui gli ascoltatori possono rivedere molte delle proprie esperienze.

Tracklist:

01. Fucking Special

02. Dystopic

03. My Fate (featuring Metius King)

04. Devil’s Touch

05. Too Late (featuring Lester Greenowski)

06. Non Lo So (featuring La Dava e Paletta)

07. No Turning Back

08. Stranger

SPECIAL TRACK: Too Fast (featuring Sebi, Max, Pera)

BONUS TRACK: I Don’t Know

Line-Up:

Irene – Vocals, Guitar

Sal – Guitar, Backing Vocals

Gabba – Bass

Ga – Drums

Link Utili:

www.facebook.com/Viboras.band

www.instagram.com/viboras_official

www.youtube.com/c/ViborasChannel/videos

Ultimi Articoli

Articoli Correlati