ROUGENOIR

M.I.L.F.

Autoprodotto

Data pubblicazione:  2 Aprile 2017

 

M.I.L.F. è il secondo lavoro per la band milanese al femminile ROUGENOIR, che arriva 5 anni dopo la pubblicazione di “The Show” (2012). L’influenza dei loro interessi sfocia tutta nelle canzoni contenute in quest’album molto rock n’ roll, dove le nostre ragazze, con un nome preso in prestito da “Pulp Fiction”, fortunato film di Quentin Tarantino  (Rougenoir non è altro che il nome dello smalto usato da Mia Wallace/Uma Thurman), si dilettano  con suoni carichi, tirati e mai banali. L’album è molto ironico già a partire dal titolo e le 9 tracce in esso contenute è come se fossero il racconto di altrettante nove vite.

 

Registrato a Milano al Magnitude Recording Studio di Matteo Magni, con un unico componente maschile ospite alla batteria, già dalla prima traccia ciò che si percepisce è la coesione e la coerenza di portare avanti ciò in cui si crede. “Babajaga” è un rock vivace a cui fa seguito la potente “When it rains”, mentre “Eager Eyes” ha interessanti sonorità del passato sempre e comunque  attuali. Con la titletrack le Rougenoir  volgono lo sguardo e le chitarre al blues, mentre con “Medieval bitch” si torna a sonorità più pesanti e decise.

 

La voce appoggia sempre bene su ogni singolo pezzo e la complicità la si percepisce ovunque, forse dovuta anche ai tanti anni di musica live sulle spalle di ognuna di esse.“A night of perdition”“Down in the train”“Soul in the mirror” e “Black hole”chiudono questo bel lavoro, che lascia la voglia del riascolto. Sicuramente la resa live è assicurata, non resta che non farsele sfuggire e invitiamo a supportare una band che merita.

 

Tracklist :

Babajaga

When it rains

Eager eyes

Milf

Medieval Bitch

A night of perdition

Down on the train

Soul in the mirror

Black hole

 

Line-up:

Black Mamba_voce

Vice_basso

Crilbill_chitarra

Sabarax_chitarra

Foxy Lady_chitarra

Hellcat_batteria

 

Web site:

www.Rougenoireband.com

www.facebook.com/rougenoire

www.istagram.com/rougenoireband

www.twitter.com/rougenoire

Facebook Comments
4