CIRCUS MAXIMUS

Havoc in Oslo

Frontiers Music s.r.l.

Release date: 4 Agosto 2017

 

 

Il 6 di Febbraio i Circus Maximus, Prog Band Norvegese, ha suggellato il proprio successo con una performance live al Rockefeller Club in Oslo in onore del loro quarto album “Havoc”. Lo spettacolo è stato ineguagliabile, spettacolari giochi di luci e scintille proprio per rendere lo show memorabile agli occhi dei propri fan che hanno partecipato, tanto da decidere di videoregistrare l’evento per poi offrire tutto il concerto in formato video a chi non ha potuto partecipare. In passato la band aveva già sperimentato questa formula usando la loro apparizione dal LoudPark 2012 in Giappone, intitolata “Live in Japan”, tramite il loro canale YouTube, ricevendo un discreto successo.

 

Se la parte visiva è stata “esplosiva” lo stesso lo è stata la scelta della tracklist che ripercorre principalmente gli album “Havoc” e “Nine”, senza dimenticare “Isolate” e “The 1st Chapter”. Infatti il collaudato intro “Forging” seguito dalla devastante “Namaste” danno il via alla performance imprimendo un ritmo molto sostenuto. Spettacolare la vocalità di Michael Eriksen grazie alla incommensurabile “The One” che chiude la tripletta estratta da “Nine” passando poi alla hit assoluta di “Havoc”, “The Weight”, che incorona la band a miglior band Prog Metal nordica.

 

Tutto perfetto, suoni, tempi, melodie, stacchi, il quintetto stupisce tanto siano affiatati e fantasticamente amalgamati sonoramente. Non si può identificare un elemento migliore degli altri ma, bensì, si può solo apprezzare chi dei 5 susciti emozioni maggiori rispetto agli altri in relazione allo scenario musicale che si vive. Il feedback del pubblico mette la pelle d’oca negli interlude, chiaramente in lingua norvegese, e la solenne accoppiata “Highest Bitter”“Architect of Fortune”, massima espressione Prog del gruppo, viene eseguita magistralmente per poi lasciare spazio a due delle più belle song inneggianti l’amore scritte dai Circus Maximus: “The Arrival of Love” e “Loved Ones”.

 

Nella parte centrale del concerto la band cala la “scala reale” che ripercorre tutta la loro carriera, proponendo in sequenza “Sin”, “Havoc”, “Pages”, “Abyss” e l’immensa ed ineguagliabile “I Am”; l’emozione suscitata toglie il fiato e l’eterea “Chivalry” porta ad un passo dall’estasi sensoriale. “Game of Life” è titolata a chiudere lo splendido concerto, iniettata sul finale con il fade out di “Last Goodbye” per i saluti ed i ringraziamenti finali.

 

Per chi conosce la band questo è un masterpiece che bisogna necessariamente affiancare a tutta la discografia del gruppo, come suprema sublimazione sensoriale. Per chi non ha ancora avuto modo di conoscere i Circus Maximus (cosa improbabile per gli amanti del Prog Metal), è la migliore occasione per scoprirne le straordinarie ed incommensurabili qualità musicali dei 5 elementi nei live, massima espressione delle loro capacità.

 

 

Tracklist

Disc 1

  1. Forging
  2. Namaste
  3. The One
  4. The Weight
  5. Highest Bitter
  6. Architect Of Fortune
  7. Arrival Of Love
  8. Loved Ones
  9. Sin

 

Disc 2

  1. Havoc
  2. Pages
  3. Abyss
  4. I Am
  5. Chivalry
  6. Game Of Life

 

Lineup

Michael Eriksen – Vocals

Mats Haugen – Guitars

Glen Møllen – Bass

Truls Haugen – Drums

Lasse Finbråten – Keyboards

 

Contacs

Official WebSite

Official Facebook Page

Facebook Comments