MONNALISA

In Principio

Andromeda Relix

Data pubblicazione: 15 maggio 2017

 

 

Non capita tutti i giorni di scorgere nella propria lista di dischi da recensire un nome stimolante e, allo stesso tempo, scoprire che suddetta band nient’altro è che il progetto musicale di due cari amici con la quale la sottoscritta non ha contatti da anni. Alla guida dei Monnalisa troviamo, infatti, niente di meno che i fratelli Edoardo e Manuele Pavoni, fondatori di una band che, sinceramente, ha catturato la mia attenzione sin dal primo momento.

 

“In Principio”, questo il nome del platter preso qui in analisi, si presenta come un disco molto variegato, le cui sette tracce che compongono la tracklist risultano particolarmente interessanti e mai monotematiche, offrendo, al contrario, un’incredibile varietà sonora che, in alcuni frangenti, richiama molto le melodie tipiche del prog-rock tipico degli anni ’70, come accertato in brani come “Il Segreto Dell’Alchimista”, omaggiando persino la corrente più attuale grazie ad un sound più Dream Theater-iano presente in pezzi come “Catene Invisibili” o ancora “Infinite Possibilità”. Pregevoli risultano sia le qualità compositive dei nostri, supportate dalla bravura e dall’incredibile vocalità duttile del cantante e tastierista Giovanni Olivieri, autore di una performance degna di lode, che la sperimentazione attuata tramite il cantato, completamente in italiano, che rende i brani unici e molto più personali. Altresì sensata e, a tratti, quasi inusuale la scelta di introdurre un intermezzo completamente strumentale (“Oltre”), dove i musicisti mettono in mostra le loro abilità tecniche, regalando un pezzo esemplare e fuori dagli schemi.

 

 

Come sempre, è singolare constatare come il panorama italiano riesca ancora a riservare gradite sorprese. Il frutto dell’arduo lavoro di questi giovani musicisti veneti si è concretizzato in un disco estremamente piacevole, stimolante che, seppur cantato in italiano – qualità che dona ancora più efficacia e personalità alle canzoni – ha regalato un ascolto soddisfacente ed interessante che, con grosso stupore di chi scrive, porta a “riavvolgere il nastro” e a ricominciare questo viaggio sonoro dalla prima canzone. La sottoscritta aspetterà con ansia e tanta curiosità un secondo lavoro per poter godere, nuovamente, di un nuovo viaggio che riserverà altrettante sorprese.

 

 

Tracklisting:

Specchio
Il Segreto Dell’Alchimista
Catene Invisibili
Oltre
Infinite Possibilità
Viaggio Di Un Sognatore
Ricordi

 

Lineup:

Manuele Pavoni: basso

Edoardo Pavoni: batteria

Giovanni Olivieri: voce, tastiere

Filippo Romeo: chitarra, cori

 

Link:

www.facebook.com/MonnaLisa

www.youtube.com/Channel/MonnaLisa Official

Facebook Comments
3.5