La depressione è un male con cui difficilmente si riesce a convivere, un tormento che priva il soggetto che ne è affetto di qualsiasi voglia e stimolo nel continuare felicimente la propria esistenza, una pena ardua da accettare, un’avversità che in pochi comprendono e a cui tanti si lasciano sopraffarre. Per combattere questa patologia, la Entercom ha lanciato una campagna volta a sostenere questa causa e ad aiutare chi è affetto da malattie mentali e disturbi depressivi.

 

“I’m Listening”, questo il nome della campagna, prevederà una messa in onda radio della durata di due ore che si terrà il prossimo 10 settembre in occasione della giornata mondiale della prevenzione del suicidio. Lo show sarà trasmesso a livello mondiale a partire dalle 10 del mattino su tutte le piattaforme messe a disposizione dalla stessa Entercom; inoltre, la campagna vanterà la partecipazione e il sostegno di alcuni musicisti e personaggi famosi, come Metallica, Sarah Barthel (PHANTOGRAM), Krist Novoselic (Nirvana), Logic, William DuVall (Alice In Chains), Halsey, Michael Angelakos (Passion Pit), David Draiman (Disturbed), LeRoy Butler (ex- giocatore degli NFL – Green Bay Packers), Kristen Carney, James Arthur, Gary Allan, Khalid, Jack Antonoff (Bleachers), Justin Furstenfeld (Blue October) e il leggendario produttore discografico Bob Ezrin.

 

 

Durante il corso della trasmissione, condotta da BJ Shea e supportata dall’appoggio della dottoressa Christine Moutier e dalla psicologa Ursula Whiteside, verranno affrontati alcuni argomenti come la prevenzione del suicidio, il dialogo tra amici e famigliari riguardante queste malattie, il soccorso e l’assistenza volta a coloro che soffrono di disturbi depressivi, la partecipazione a corsi d’aiuto nelle comunità locali e come approfondire al meglio questa tematica; inoltre verranno analizzate alcune storie da parte di artisti e celebrità, il cui apporto sarà volto ad offrire sostegno e risorse agli ascoltatori tramite chiamate effettuate dagli stessi spettatori.

 

Maggiori dettagli disponibili sul sito www.ImListening.org 

Facebook Comments