DISCIPLES OF BABYLON

The Rise And Fall Of Babylon

Symbiotic Records

Release Date: 6 Ottobre 2017

 

 

I Disciples Of Babylon sono una band proveniente da Hollywood, California, terra che in questi ultimi anni, così come avvenuto già in passato, sta sfornando molte e talentuose novità musicali. Il quartetto losangelino composto da Eric Knight, Ramon Blanco, Gui Bodi e Chris Toeller rispettivamente a voce e chitarra, chitarra, basso e batteria, si appresta quindi a fare il grande salto dopo gli ampi consensi ottenuti con l’ep “Welcome To Babylon”. Ecco il momento del primo full-lenght:“The Rise And Fall Of Babylon”.

 

 

“Freedom” è il primo singolo rilasciato dalla band a luglio, seguito pochissimo tempo dopo da “Without You”. Si tratta di due tracce che danno un quadro ben chiaro e delineato dello stile musicale col quale il quartetto si vuole esprimere: una riffage di chitarra possente e dinamica, seguita da una sezione ritmica corposa e persistente che fanno da riquadro alla voce di Eric. Cosa c’è di così speciale allora? Il trucco sta nel rendere moderno e attuale un imprinting che deriva dai mostri sacri del passato come The Who, Led Zeppelin e Queen. Per questo lo zampino del produttore e vincitore di un Grammy Andrés Torres (Luis Fonsi, Alejandro Sainz) è molto rilevante, così come la presenza al mixaggio di Curt Schneider (Augustana, Richie Sambora, Joe Bonamassa), anche lui vincitore di un Grammy. Questa combo, che apparentemente ha origine da due mondi contrapposti, risulta l’arma vincente dei Disciples Of Babylon. Ne esce un album scorrevole in tutte le sette tracce che lo compongono, alternato momenti più “heavy” ad altri melodici, anche nella stessa traccia, come in “Idiosyncrasies”, un ritornello orecchiabile si incastra alla perfezione con gli assoli di chitarra di Ramon e a una sezione ritmica cavalcante. In un lavoro che promette di essere “radiofonico” non può mancare la classica ballad strappalacrime, e la seconda traccia “Simple Life” la rappresenta alla perfezione: tutti gli strumenti lasciano spazio alla voce di Eric, che a tratti diventa malinconica e rammaricata, salvo poi alzare il volume nel finale, coadiuvata da un delicato assolo di chitarra. “Civilezed”, che chiude l’album, è invece di tutt’altra pasta e verte su tematiche decisamente hard rock. Anticipata dall’ingresso del basso, si sviluppa in maniera verticale, in un increscere di ritmo e potenza, fino all’assolo che sa di esplosione e goduria pura.

 

 

“The Rise And Fall Of Babylon” è un perfetto mix di componenti distanti fra loro: una base solida e cattiva che però viene smussata per dar vita ad un album che risulta facilmente digeribile e assimilabile dall’ascoltatore. Può mettere d’accordo un pubblico di vario tipo, a partire da quello più rocckettaro per arrivare agli amanti della musica più Melodic rock/pop, poiché i ritornelli di ogni singola traccia hanno in questa componente l’arma vincente in grado di coinvolgere una platea ad ampio raggio. Ciò però non fa dimenticare al quartetto le origini musicali dalle quali provengono, difatti il sound sul quale viene costruito il tutto ha radici ben profonde nelle ambientazioni hard rock.

 

 

Tracklist:

1. Freedom
2. Without You
3. We Are the Ones
4. Lift
5. Idiosyncrasies
6. Simple Life
7. Civilized

 

Line Up:

Eric Knight- Voce e Chitarra

Ramon Blanco- Chitarra

Gui Bodi- Basso

Chris Toeller- Batteria

 

 

Link Utili:

www.disciplesofbabylon.com

facebook.com/BabylonBandOfficial

instagram.com/disciplesofbabylon

twitter.com/disciplesofbaby

youtube.com/disciplesofbabylon

plus.google.com/+DisciplesofBabylon

thedisciplesofbabylon.tumblr.com

Facebook Comments
4