BIGFOOT

Bigfoot

Frontiers Music s.r.l.

Release date: 13 Ottobre 2017

 

 

 

Cinque inglesini che rimangono legati al canonico Hard Rock, vivo e crudo, suono grezzo e pastoso, ritmiche decise e coinvolgenti e comparto vocale sempre in primo piano. Questa la ricetta dei Bigfoot con l’omonimo album, dopo varie apparizioni in festival in terra Madre e due EP che hanno riscosso un discreto successo, danno vita al loro primo album.

 

I valori in campo si sentono subito: un riffaggio di chitarre ruvido come una lima bastarda, motore ritmico preciso ed incisivo, basso “gommoso” e parte vocale pulita e grintosa. “Karma” rompe gli indugi con un buona dinamica dando spazio a variegati aspetti sonori così come “The Fear” (video qui) che, seppur avendo un “sapore” già sentito, si fa apprezzare per il bel giochino di chitarra sul ritornello e per il bell’assolo a due voci. Una batteria dal groove spacca timpani per “Tell Me A Lie” che cavalca l’essenza Hard Rock come un surfista su di un’onda di 10 metri! Suoni, riff, voce tutto di altissimo livello.

 

Come detta il nuovo trend delle tracklist, al 4° posto troviamo la ballad struggente, pezzo da 90 dell’intero album “Forever Alone”. Certo i più accorti riconosceranno che l’arpeggio iniziale somiglia moltissimo a quello di Spaceman delle 4 Non Blondes, ma è aspetto di poco conto se rapportato all’intensità emotiva che il brano suscita grazie al comparto vocale di Antony Ellis ed all’assolo da estasi del duo Millar – McCullagh.

 

Due belle Les Paul incazzate ripartono a tutto vapore in “Eat Your Words” snocciolando note senza fare una piega fino alla mid tempo ruvida e incendiaria “Prisoner of War”. Una bella coralità e la batteria di Tom Aspinall che guadagna la scena facendosi strada a colpi di rullante. Le due ‘asce’, invece, a botte di palm muting ed irriverenti riff sparati da due testate Marshall, si riprendono la scena in “Freak Show”. Il culmine nel “botta e risposta” dopo il ritornello prima del gran finale: trascinanti! Ormai ogni indugio è stato rotto quindi i Bigfoot sparano alto anche perché le cartucce da sparare ci sono e di grosso calibro. “I Dare You” è un’altra di quelle Top Track ove viene espresso l’elevato spessore artistico del gruppo: voce, melodia, ritornello, assoli, ritmo, tutto strepitoso. Come se non bastasse il suggello ulteriore lo appone l’irriverente “The Devil In Me”, una ulteriore spinta sonora si può riassumere in un unico aggettivo: astonishing!

 

Le belle sorprese, per una volta, non finiscono subito! “Uninvited” è un’altra bomba tutto cantato e riffoni, un crescendo molto accattivante, preludio di un epilogo offerto da “Yours”, ballad in mid tempo che serve stemperare i bollenti spiriti.

 

I cinque britannici Bigfoot fanno un ottimo esordio in un panorama che pullula e brulica di band orientate sul genere Hard Rock. Non introducono alcuna novità, sia chiaro, ma le scelte fatte e l’insieme dei brani susciterà nell’ascoltatore belle reazioni emotive. Nota di merito va al mixaggio di Justin Richards che sicuramente da un valore aggiunto ad un potenziale già elevato espresso dai singoli membri. Meritano assolutamente un ascolto.

 

 

Tracklist:

Karma

The Fear

Tell Me A Lie

Forever Alone

Eat Your Words

Prisoner Of War

Freak Show

I Dare You

The Devil In Me

Uninvited

Yours

 

Lineup:

Antony Ellis – Lead Vocals

Sam Millar – Guitar

Mick McCullagh – Guitar

Matt Avery – Bass

Tom Aspinall – Drums

 

Contacts: Official WebSite Official Facebook Page Official Twitter Page Officiale Instagram Page YouTube Band Channel