REVOLUTION SAINTS

Light In The Dark

Frontiers Music Srl

Release date: 13 Ottobre 2017

 

 

Secondo capitolo della saga dei Revolution Saints. In molti di voi saranno ancora vive le immagini della band sul palco del Frontiers Rock Festival e certamente gli amanti di questa splendida band, che stavano aspettando con trepidazione il loro nuovo lavoro, non ne rimarranno delusi.

 

“Light In The Dark” conferma tutto il buono che era stato fatto nel disco precedente e riesce ulteriormente ad elevare il tasso qualitativo (peraltro già altissimo). Alessandro Del Vecchio, da buon direttore dei lavori, riesce a coniugare alla perfezione l’estro dei musicisti coinvolti in questo progetto, mettendo ancora più in risalto le peculiarità di ognuno di loro.

 

 

Se la title track “Light In The Dark”, primo singolo video, si mantiene sul classico trademark Journey (e non avrebbe sfigurato in nessun masterpiece del gruppo americano), con “Freedom” si rimane affascinati dalla repentino cambio di sonorità, con Doug Aldrich in bella evidenza e un suono moderno più tagliente e meno patinato. “Ride On” è una gemma con un tiro a metà strada tra Night Ranger e Whitesnake. Mentre “I Wouldn’t Change A Thing” di cui è stato realizzato un bel video, è la ballatona strappalacrime, dove Deen Castronovo è autore di una prova magistrale, riuscendo a provacare puri brividi di esaltazione (non da meno il finale in crescendo, impreziosito da un solo strepitoso di Doug). “Don’t Surrender” sprizza hard rock eighties da tutti i pori, grazie alle armonie dei cori e un ritornello che ti si stampa in testa al primo ascolto. Così come la successiva “Take You Down”, perfetta con le sue spruzzatine Hardline.

 

Potremmo fermarci qui e il disco già otterrebbe il massimo dei voti. Ma le sorprese non mancano, perchè se il primo cd aveva posto le basi per questo lavoro, la volontà dei Revolution Saints di proseguire su differenti sonorità risulta essere una scelta vincente. L’Hard Rock di “The Storm Inside”, sulla falsariga del sound Dokken, il secondo lento “Can’t Run Away From Love” con i suoi richiami ai The Storm, e la strepitosa “Running On The Edge”, sono un trittico di canzoni che indubbiamente rappresentano l’altissima qualità del songwriting e dell’ispirazione. La trascinante “Another Chance” (con il giro di tastiere di Ale a farla da padrone) e “Falling Apart” nel più puro stile Aor, portano a conclusione un disco che non ci vergognamo a definire un piccolo capolavoro.

 

Ale, Doug, Deen e Jack hanno ancora una votlta colpito nel segno, regalando ai loro fans un disco completo, senza punti deboli, suonato e prodotto alla perfezione. E allora cosa vogliamo di più? Ma certo, rivederli ancora una volta sul paco per poter cantare le nuove canzoni con loro. “Light In The Dark” si candida con prepotenza tra le migliori uscite dell’anno, fatelo vostro ed esaltatevi (magari comprando la deluxe edition con il dvd che include alcune canzoni estrapolate dal Frontiers Rock Festival)!

 

 

Track List

01 Light In The Dark

02 Freedom

03 Ride On

04 I Wouldn’t Change A Thing

05 Don’t Surrender

06 Take You Down

07 The Storm Inside

08 Can’t Run Away From Love

09 Running On The Edge

10 Another Chance

11 Falling Apart

 

Deluxe edition

12 Back On My Trail (Live)

13 Turn Back Time (Live)

14 Here Forever (Live)

15 Locked Out Of Paradise (Live)

 

DVD content: Live At Frontiers Rock Festival (“Back On My Trail”, “Turn Back Time”, “Here Forever”, “Locked Out Of Paradise”); Making of Light In The Dark documentary; Light In The Dark (videoclip); I Wouldn’t Change A Thing (videoclip)

 

Line Up:

Deen Castronovo – Lead Vocals, Drums

Jack Blades – Bass, Vocals

Doug Aldrich – Guitars

Alessandro Del Vecchio – Keyboards, Percussion, Backing Vocals

 

Link

www.facebook.com/RevolutionSaintshttps

www.facebook.com/DougAldrich.official

www.facebook.com/DeenCastronovoOfficial

www.facebook.com/JackBlades