RAINTIMES

Raintimes

Frontiers Music S.r.l.

Release date: 1 dicembre 2017

 

 

Il 2017 è stato un anno foriero di interessanti e funzionali progetti discografici, diversi nel genere ma tutti di impatto avvincente quanto immediato; e l’anno va a chiudersi nel migliore dei modi grazie al botto melodico dei Raintimes che, attraverso l’omonimo e appassionante lavoro, anticipano i tanto attesi fuochi d’artificio con undici tracce sia a sfondo corale, che dalle prospettive altamente emozionali.

 

La band è nata da un’idea dell’ispirato e ottimo batterista Pierpaolo Monti, che ha voluto rendere omaggio ai benamati melodic rockers The Storm capitanati dal singer Kevin Chalfant, e che negli anni ’90 hanno dato nuovo lustro a un genere amato da sempre. Il drummer nostrano si è avvalso di cinque musicisti di altrettanto grande spessore quali il tastierista Davide Barbieri, il bassista Andrea Gipponi, i chitarristi Ivan Gonzalez e Sven Larsson, e l’eclettico frontman Michael Shotton, che nella timbrica ricorda le calde e graffianti corde vocali del già citato Chalfant, ma che al tempo stesso riesce ad esprimere anche quel lato corposo che ricorda il Jimmy Barnes dei fine anni ’80.

 

 

Accertato che la line up è stata composta in modo attento e minuzioso, non rimane che sottolineare le ospitate illustri che avvalorano ulteriormente l’album, e tra le quali figurano quelle di Alessandro Del Vecchio alle tastiere e ai backing vocals nella delicata freschezza di “Just A Little Bit More”, di Erica Trovato ai backing vocals nella solarità catchy di “Together As Friends”, e di Michele Luppi alle tastiere nella magniloquente ballad “I See The Light”.

 

Visto che si è già cominciato a parlare delle tracce (nonché autentiche protagoniste dell’album), è quanto più gratificante proseguire menzionando la brillantezza aoreggiante di “Make My Day”, “I Need Tonight” e del singolo “Forever Gone”, seguite dalla lucentezza catchy di “Missing Peace” e del secondo estratto “Don’t Ever Give Up”, sostenuto da un riff vivo quanto dinamico; un distensivo quintetto di perle radiose degne dei migliori The Storm.

 

Tre è il numero perfetto come altrettante le splendide ballad, infatti alla già rammentata “I See The Light”, si aggiungono la suadente “Swan” e l’atmosfera suggestiva e sognante di “Empty Days”; e a legittimare un’esplosione di pirotecnici effetti sonori c’è la breve title track “Raintimes”: circa un minuto e mezzo di intensità strumentale che descrive l’immenso battito di un masterpiece a cuore aperto.

 

La registrazione e la produzione dell’album portano la doppia firma Monti/Barbieri, mentre mix e mastering sono stati curati da Roberto Priori; il tutto diligentemente effettuato ai PriStudio siti nella città emiliana di Bologna.

 

 

 

Tracklist

1. Forever Gone

2. Make My Day

3. Don’t Ever Give Up

4. Swan

5. I Need Tonight

6. Raintimes

7. Just A Little Bit More

8. Empty Days

9. Together As Friends

10. Missing Piece

11. I See The Light

 

 

Line up

Michael Shotton – lead & backing vocals

Ivan Gonzalez – lead & rhythm guitars

Sven Larsson – lead & rhythm guitars

Davide “Dave Rox” Barbieri – keyboards & backing vocals

Andrea Gipponi – bass & fretless bass

Pierpaolo “Zorro” Monti – drums & percussion

 

Special guests

Niclas Olsson – keyboards on “I Need Tonight”

Philip Lindstrand – backing vocals on “I Need Tonight”

Alessandro Del Vecchio – keyboards & backing vocals on “Just A Little Bit More”

Erica Trovato – backing vocals on “Together As Friends”

Jesùs Espìn – backing vocals on “Missing Piece”

Daniel Flores – percussion on “I See The Light”

Michele Luppi – keyboards on “I See The Light”

 

 

Link

www.facebook.com/raintimesofficial

Facebook Comments