La EMP Label Group, etichetta discografica di David Ellefson, ha recentemente annunciato il rilancio della Combat Records, la storica etichetta punk/thrash che diede inizio alla carriera dei Megadeth.

 

 

La Combat Records, ricordata come una più importanti etichette thrash degli anni ’80, ospitò molte delle più influenti band punk e metal di tutti i tempi, come Helstar, Circle Jerks, Exodus e Nuclear Assault. Dopo una serie di cambi di proprietà e tentativi di rilancio, la Combat Records divenne inattiva a metà degli anni 2000, il catalogo fu assorbito dalla Sony e l’etichetta stessa smise di esistere.Nel 2016 Ellefson e il suo partner alla EMP, Thom Hazaert, avviarono un programma al fine di ottenere la proprietà intellettuale della Combat e ricondurla sotto la propria etichetta.

 

 

Con il massimo rispetto verso l’eredità del passato, la Combat Records ripartirà nel 2018 sotto l’egida della EMP Label Groups, pubblicando non solo nuovo materiale ma diventando anche un ritrovo per gli artisti emergenti. Le prime uscite della rinata etichetta discografica saranno il nuovo album dei Raven, leggendaria band NWOBHM, un album degli Helstar in edizione limitata le nuove uscite della hardcore band Dead By Wednesday e dei progressive thrasher Wrath.

 

 

“Oggi è un giorno davvero emozionante, poiché dopo più di un anno siamo fieri di annunciare il rilancio della leggendaria Combat Records come nuova etichetta attraverso la nostra EMP Label Group” commenta Ellefson. “Nonostante dopo “Killing Is My Business” firmammo per la Capitol, il logo della Combat Records rimase impresso sui nostri album fino a “Countdown To Extinction”, poiché la Combat fu/è davvero una delle etichette più importanti di tutti i tempi, pubblicando anche molti artisti che sarebbero poi finiti nel roster della EMP, come gli Helstar. Lo spirito che guidò la Combat in quei primi anni è esattamente lo stesso spirito con il quale cerchiamo di guidare la EMP, e siamo onorati di iniziare una nuova incredibile forma di supporto sia a band emergenti che già affermate, con grande rispetto verso il lavoro svolto in passato”.

 

Ellefson spiega infine: “Per essere chiari, noi non possediamo alcun diritto circa il vecchio roster della Combat, è tutto in mano alla Sony, dove hanno svolto un ottimo lavoro proteggendolo da altre influenze. La Combat Records si occuperà unicamente di nuove uscite. Come al solito, grazie a tutti del supporto”.

Facebook Comments