DOWN ’N’ OUTZ

The Further Adventures Of… 

Frontiers Music

Release date: 1 dicembre 2017

 

 

Driiin…

“Pronto, casa Elliott, con chi parlo?”

“Ciao Joe, sono Ian….”

“Ah ciao Ian. Come va allora? L’idraulico che ti ho mandato ha sistemato quel tubo?”

“Ehm… idraulico…. no, Joe. Sono Ian. Ian Hunter”

“Ah, ecco…. (si, certo, e io sono Napoleone… ‘sti matti mitomani…. meglio assecondarlo…) ciao Ian, come stai?”

“Ciao Joe. Benone! Ti chiamo per sapere se sei interessato a fare qualcosa per i concerti che stiamo per organizzare a breve come Mott the Hoople… un piccolo tour di rientro… che ne dici?”

‘(Si, va beh!)….Ian… ma certo… pero’ ti sento male…mi lasci il tuo numero, ti richiamo……”.

“Ma certo Joe, eccotelo!….”

 

Era il 2009.

E forse è andata così.

E se è andata così, Joe ha richiamato.

E per certo gli sarà caduta la mascella: Ian Hunter! I Mott the hoople! La sua band preferita di quando era ragazzo!

 

Si ma cosa fare?

 

Sistemati gli impegni, constatato che nulla si frapponeva tra i suoi Def Leppard e questa fantastica avventura… detto: fatto!

E saputo anche che erano disponibili quasi al completo quei matti dei Quireboys, un’altra band tra quelle che gli sono sempre piaciute, presentarsi da guest star ad uno dei concerti dell’Hammersmith Odeon è stato un tutt’uno.

 

I Down’n’Outz sono il risultato di tutta questa storia, e, ovviamente, la scelta del repertorio non poteva che avere a che fare coi Mott The Hoople: i nostri eroi decidono di coverizzare in lungo ed in largo una serie di pregevoli brani dalle carriere laterali dei membri della band.

 

Ed eccoli quindi alle prese con una ventina di songs di provenienza assortita tra Mott, Ian Hunter e British Lions.

 

Le canzoni vengono pubblicate dal 2009 al 2014 in un paio di album (“My Re-Generation” e “The Further Adventures Of….”, che vengono ripubblicati proprio in questi giorni sempre da Frontiers Music), e successivamente – ora – proposte in una super versione live in “The Further Live Adventures Of…”, edito in 2CD più DVD.

 

La musica è straripante: un rock’n boogie in paillettes che ci catapulta in un istante nella prima metà dei seventies, in quei pochi anni durante i quali il glam rock d’oltremanica conosceva improvviso fulgore e repentina estinzione. Nulla di originale, certo, in fondo si tratta di una coverband, deluxe, ma pur sempre tale. Tuttavia l’energia che esplode fuori dalle casse dello stereo è tale per cui è impossibile non battere il piedino o, peggio, non vibrare potenti pennate ad immaginarie air guitars, dibattendosi come scalmanati mentre si mimano le pose delle controverse star dell’epoca (uno spettacolo potenzialmente orrendo, ne convengo).

 

Difficile fare distinzioni su singole songs: la scaletta è stata scelta con cura e competenza. Si spazia dai tanti rockers dalle forti tinte sleaze – “Rock’n’Roll Queen”, “Drivin’ Sister”, “One of the Boys”, “England Rocks”: basta leggerne i titoli, e siamo subito in piena Velvet Goldmine –fino alla ballata “The Journey”, che ha l’onore ma soprattutto l’onere di spezzare il tiro di una scaletta altresì impeccabile.

 

Peccato non aver potuto visionare anche il DVD contenuto in questo box, che immortala il gig del 2014 al The Corporation di Sheffield, dacchè a sentire la musica è facile prevedere sia stato esplosivo e coinvolgente.

 

“The Further Live Adventures Of…” è sicuramente il riassunto in musica di quanto finora fatto dai Down’n’Outz, ma è anche un utile compendio che permette in una manciata di canzoni di conoscere la qualità del lavoro di outsiders di lusso come mr. Ian Hunter e soci, e di scoprire ed amare un periodo importante della storia del rock di oltremanica, per come è stato visto e vissuto da chi alla fine è rimasto nascosto all’ombra delle due grandi star di quel momento, e cioè mr. Marc Bolan e soprattutto, l’inarrivabile Ziggy Stardust aka the Thin White Duke, mr. David Bowie.

 

 

 

Tracklist:

CD1

1. Funeral For A Friend / Love Lies Bleeding

2. One More Chance To Run

3. Rock And Roll Queen

4. Drivin’ Sister

5. Whizz Kid

6. Storm

7. Overnight Angels

8. One Of The Boys

9. Shouting And Pointing

 

CD2

1. Sea Diver

2. The Journey

3. Who Do You Love

4. Crash Street Kidds

5. Violence

6. England Rocks

7. Good Times

 

 

Line Up:

Joe Elliott (Vocals/Guitar/Keyboards)

Paul Guerin (Guitar)

Guy Griffin (Guitar)

Keith Weir (keyboards)

Phil Martini (drummer)

Share Ross (bassist).

 

 

Links:

www.downnoutz.net www.facebook.com/DownNOutz – twitter.com/DownNOutz