Il 2017 lancia gli ultimi acuti proponendo un concerto incredibile come quello degli Inglorious. La band d’oltre manica, dopo averci entusiasmato al Frontiers Rock Festival 3, e (meno) di supporto agli Steel Panther, si presenta a Milano sul palco de La Salumeria Della Musica forte di un nuovo album (“II”, sempre sotto egida Frontiers Music) e con un Nathan James in perfetto spolvero. Sarebbe però riduttivo nei confronti degli Inglorious citare solo la bravura del singer perché tutta la band possiede quel quid in più per essere annoverata tra le migliori promesse uscite negli ultimi anni. In più i 5 ragazzi oltre a possedere una perfetta padronanza degli strumenti hanno anche le “Canzoni” e un atteggiamento degno dei migliori performer.

 

 

Ad alzare ulteriormente il tasso qualitativo della serata troviamo i nostrani Dobermann. La band piemontese ha dato da poco alle stampe il loro ultimo lavoro “Pure Breed” riscuotendo consensi unanimi da parte di critica e pubblico. Il trio parte subito a bomba cominciando a riversare sul pubblico dosi massicce di adrenalina e potenza. Le varie “I Need A Holyday”, “Pure Breed” e “War Thunder”, sono ben accolte dalla sala che accompagna con numerosi applausi la loro performance. Ottime le due cover (strepitosa “Hot For The Teacher” posta in chiusura) e il loro atteggiamento sul palco (cementato da anni di onesta gavetta). Quello che colpisce maggiormente è il ritmo incalzante (la sezione ritmica è paurosa) e la presenza scenica, semplice ma mai banale. In ogni caso la loro è stata una prova di gran cuore e solidità che ha confermato in pieno quanto di buono è stato detto e scritto sul loro conto.

 

Sono le 21 e 30 quando gli Inglorious fanno il loro ingresso on stage, ed è subito magia. “Read All About It” sfodera subito le immense qualità del 5 piece. Sezione ritmica precisa e deflagrante, coppia d’asce tagliente ed ispirata e un cantante dall’estensione vocale incredibile. La versatilità di Nathan gli consente di passare con estrema semplicità da timbri accostabili ai Led Zeppelin (“High Flying Gipsy”) a timbri più profondi e caldi alla Coverdale (vedi “Tell Me Why”). Ma il più delle volte, ed è una cosa strabiliante, riesce a diventare un ibrido coerente tra il miglior Gillan e il singer degli Whitesnake (“Warning” ne è un esempio lampante). Le varie “Bleed For You”, “Taking The Blame” e “I Got A Feeling” non fanno altro che celebrare una band dal potenziale stellare al massimo delle sue possibilità. Ma quello che lascia veramente a bocca aperta è il set acustico (dedicato ai tanti artisti recentemente scomparsi) che vede “Numb” dei Linkin Park e “Black Hole Sun” dei Soundgarden rivisitate in acustico e in maniera divina (di seguito il video). L’interpretazione di Nathan è da standing ovation e più di uno tra il pubblico ha avuto la pelle d’oca.

 

“Faraway”, il singolo “I Don’t Need Your Loving” e i bis (“Holy Water” cantata in mezzo al pubblico e la meravigliosa “Until I Die”) certificano l’assoluta grandezza della band regalando al pubblico uno delle migliori performance di tutto il 2017.

 

In una fredda notte che preannuncia l’arrivo dell’inverno gli Inglorious hanno letteralmente messo a fuoco il palco della Salumeria Della Musica, riscaldando ed emozionando i cuori dei partecipanti.

 

Non ci resta che ringraziare gli Inglorious per la loro eccelsa esibizione e per la loro grande disponibilità nel dopo show. Grandi sopra e sotto il palco, cosa rara al giorno d’oggi. Ringraziamo poi il locale, l’organizzatore (Vertigo), i Dobermann e la Frontiers Music per aver contribuito alla piena riuscita di questa grande serata. In ultimo voi lettori che in questo difficile anno ci avete sempre supportato in maniera sensazionale. Grazie per tutto quello che avete fatto, vi promettiamo che il 2018 sarà all’altezza delle aspettative.

 

 

 

 

Set List Inglorious

1. Read All About It

2. Breakaway

3. High Flying Gipsy

4. Tell Me Why

5. Bleed For You

6. Warning

7. Black Magic

8. Taking The Blame

9. I Got A Feeling

10. Numb (Linkin Park cover)

11. Black Hole Sun (Soundgarden cover)

12. Faraway

13. Unaware

14. I Don’t Need Your Loving

15. High Class Woman

 

bis

16. Holy Water

17. Until I Die

 

Guarda le foto del concerto delle due band QUI

Facebook Comments