DELTA DEEP

East Coast Live

Frontiers Music srl

Release 26 Gennaio 2018

 

 

Come scaldare questo periodo di freddo penetrante? Con la conturbante voce di Debbi Blackwell-Cook carica di una carismatica presenza scenica da affiancare a quel matto di Phil “Shirtless one” Collen, chitarrista dei britannici Def Leppard. Il risultato è un’incendiario Blues venato di Rock, cantato da una tigre, alla stesa stregua di mostri sacri come Aretha Franklin o Tina Turner e supportata dalla sei corde più aggressiva che mai. Al fianco dei due troviamo il bassista degli Stone Temple Pilot, Robert DeLeo e Forrest Robinson alle pelli, elementi chiave per il poker vincente Delta Deep!

 

La dimostrazione è la presentazione sul palco del Daryl Hall of Hall & Oates fame proponendo la loro tiratissima versione di “Black Dog” dei Led Zeppelin: roba da accapponare la pelle! Dopo questo riscaldamento veloce veloce si passa ai brani “self product” con la complicità della moglie di Phil, Helen. Molti dei brani proposti, infatti, sono stati registrati live ma presenti nel precedente LP del 2015 avente per titolo proprio Delta Deep. Infatti “Bang the Lid” è il brano che ci proietta in questa dimensione parallela dove alla guida è la fantastica voce di Debbi che sa coinvolgere anche tra un brano e l’altro della serata. Bisogna infatti godersi tutto d’un fiato il cd pensando di essere comodamente seduti al tavolo di noce nazionale di un pub in stile Uk con la band di fronte e numerose birre ghiacciate per calmare i bollenti spiriti. Il passaggio a “Miss Me” è fantastico, in groppa al basso di Robert e cullati anche dalla voce di Phil che non è per nulla male.

 

Battuta dopo battuta, fanno il loro ingresso le note roventi ed incendiarie di “Treat Her Like Candy” ove il duetto Phil – Debbi ricorda esattamente quello storico di Rod Steward e Tina Turner in “It Takes Two” per un brano fantastico e dall’assolo grandioso. Tempo per interagire ancora con il pubblico per poi offrirci il più bollente “Black Coffee”, nuovamente cantato a due voci e dal marcato ritmo, ritmo che si aggrappa alle radici nel Blues più convenzione nel medley offerto dalla band. Infatti “Burnt Sally” e “Rock Me Baby” (Cover di B.B. King) rendono l’atmosfera incandescente grazie alle linee ritmiche classiche ma devastanti se a cantare è una belva come Debbi, una vera bomba anche di comicità!

 

Ghiaccio e Whiskey non bastano a rinfrescare i padiglioni auricolari che sono in preda ad un orgasmo sonoro impareggiabile, nuovamente pervase dalle calde note e dall’amaliante voce della reginetta del Rock Blues. Una bella iniezione di groove lo offre uno dei brani scritto da Phil quando era ragazzino, a detta di Debbi, “Shuffle Sweet”, incalzante e dal tiro strepitoso. Sbarazzina e simpatica è “Private Number” che narra i primi momenti di un approccio amoroso tra un lui ed una lei; altro registro per l’esaltante augurio narrato in “Bless my Blues”, altro brano dai più radicali canoni Blues che porta il termometro vicino al punto di ebollizione del mercurio.

 

Già l’atmosfera era bollente ma con la cover di “Mistreated” dei Deep Purple c’è l’esplosione totale dei freni inibitori, tra le migliori interpretazioni mai sentite, almeno al pari dell’originale. Ma lo show non finisce qui, direbbe qualcuno… Giustamente nei live qualche “solo performance” deve esserci ed ecco, infatti, che Forrest da sfoggio delle sue qualità alle pelli in modo da far tirare il fiato al resto del gruppo per il rush finale.

 

Altro brano devastante è “Down in a Delta”, concentrato di ritmo ed incisività sonora oltre che tripudio vocale che porta ad una linea Funkeggiante per presentare la band a fine performance introducendo il brano conclusivo “Feel It”, connotato dalla fantastica marcetta di basso e dall’ennesimo duetto vocale tra Phil e Debbi.

 

Un album che non porta grandi novità nel panorama musicale ma che deve assolutamente essere ascoltato almeno una volta. Un ottimo compagno in auto per gli spostamenti a medio-lungo raggio e che vi farà emozionare riducendo le distanze in maniera incredibile. L’ennesimo ottimo lavoro di quel ragazzaccio di Phil Collen che ha scelto la migliore compagna che potesse trovare per dividere il palco, la strepitosa Debbi Blackwell-Cook. Emozionante.

 

 

Tracklist:

Black Dog (Opener)

Bang The Lid

Miss Me

Treat Her Like Candy

Black Coffee

Burnt Sally/Rock Me Baby (Medley)

Whiskey

Shuffle Sweet

Private Number

Bless These Blues

Mistreated

Forrest’s Drum Solo

Down In The Delta

Band Intro (Medley)

Feel It (Medley)

 

 

Lineup:

Phil Collen (guitarist/vocalist/songwriter)

Debbi Blackwell-Cook (vocalist/songwriter)

Robert DeLeo (bassist)

Forrest Robinson (drummer)

 

Links:

Official WebSiteOfficial Facebook PageOfficial YouTube Channel

Facebook Comments
4.5