BRITANNICA – Dalla scena di Manchester al Britpop

 

Il libro che mancava sul BritPop, in Italia, è arrivato; non un documento enciclopedico ma una cronistoria dei fatti, dei personaggi e delle band che hanno reso possibile la “British Invasion” da fine anni ’80 a fine anni ’90. Nascita e declino di un fenomeno musicale, culturale ed estetico che ha riportato la musica Britannica nelle classifiche di tutto il mondo.

 

Un libro che analizza con dovizia di particolari le analogie con la prima “invasione” degli anni sessanta capitanata da Beatles e Rolling Stones. Si parte dalla scena di Manchester dai gruppi che hanno caratterizzato la musica della città fin dagli anni ’80, dai Joy Division agli Stone Roses, dalle etichette indipendenti discografiche che, con tanto coraggio e senza soldi, hanno creduto in loro.

 

Un lettura veloce e mai noiosa, piena di aneddoti, anche vissuti in prima persona dagli autori, esperienze personali ed incontri con i protagonisti.

 

Parlando di BritPop non si può non citare i Blur e Oasis, i due maggiori esponenti – per vendite di dischi – di quel periodo; viene affrontata la loro rivalità, vera o montata dai media, la loro vita personale e quanto gli aspetti esterni, come le droghe e le vicende sentimentali, abbiano influito sugli alti e bassi delle due band.

 

Tutto davvero ben fatto, traspare il grande lavoro di ricerca fatto dai due autori, soprattutto si apprezza lo studio sulle etichette discografiche minori, diciamo sconosciute ai più e quale sia stato il loro grande impegno in quel periodo, il coraggio che hanno avuto senza pensare al ritorno economico, cosa che ormai sembra scomparso ai giorni nostri.

 

Si parla anche di politica e delle promesse fatte al mondo della musica, poi non mantenute, fatte dal nuovo governo insidiatosi in quegli anni. Un fenomeno anche estetico che ha creato mode come la “Baggy” e ha attinto da subculture come i Mods e dalla loro propensione all’uso di pastiglie non proprio legali.

 

Alla fine troverete un ampia appendice con un elenco dettagliato di tutte le Band, se ne manca qualcuna avvisate gli autori, gruppi che anche con un solo singolo, hanno fatto parte della scena. Insomma un libro consigliassimo per chi ama il genere e per chi vuole approfondirne gli aspetti.

 

I due giovani autori abruzzesi Alessio Cacciatore e Giorgio Di Berardino, appassionati di musica, hanno seguito i gruppi citati in tutta Europa e conducono assieme il programma “Britannica” su RadiostART. Trovate il libro sul sito di Edizioni VoloLibero e a breve dovrebbe essere distribuito nei negozi.

Facebook Comments