Oggi, venerdì 9 marzo, esce nelle radio “Spaghetti Blues”, il primo singolo tratto dal nuovo album “50/50”, di Mora & Bronski, il duo composto da Fabio Mora e Fabio Ferraboschi, in uscita il 30 marzo 2018. È una canzone sarcastica che viaggia su un sottile doppio senso tra la vita in senso lato e la difficoltà di fare una musica come il blues in Italia, paese piuttosto refrattario al genere. Ci sono riferimenti al suono delle “American Recordings” di Johnny Cash e alla musica tradizionale italiana, nonché alla musica operistica.

 

L’eterno conflitto tra bene e male si svolge a suon di pugni su di un ring evanescente dentro ad una palestra di pugilato immersa tra luci e ombre! Così hanno immaginato la storia del loro nuovo video Mora & Bronski due musicisti che con la loro canzone “Spaghetti Blues”, mescolano la tradizione classica italiana a sfumature blues e country della musica afroamericana. Come se Modugno prendesse sottobraccio Johnny Cash!

 

La palestra in questione è la “Paolo Motta”, di Guastalla gestita dal giovane Marco Tosi, pugile che assieme al suo antagonista “e compagno di allenamenti”, Modou Diop combattono “all’interno del video”, per decidere le sorti del mondo! La ragazza ring Sara Boni, tra espressioni angeliche e smorfie diaboliche sembra tirare le fila dell’incontro ma per chi penderà l’ago della bilancia lo sa “come accade nella vita di tutti i giorni”, solo il destino!

 

 

Mora & Bronski affondano le mani nel fango della musica afroamericana in cerca di una loro identità ripescando e mischiando le carte su di un tavolo dove si gioca – appunto – tra sfumature blues & folk a stelle e strisce e il cantautorato italiano. Non a caso menzionano Muddy Waters, Carosone, Johnny Cash e Modugno, immaginandoli chiacchierare tra le mura di uno studio di registrazione, intrattenuti da Buscaglione alle prese con drink offerti da Robert Johnson!

 

 

A questo riguardo la band dichiara:

“Siamo rapiti dal blues, dalle radici della musica afroamericana e da tutte quelle canzoni che ci smuovono l’anima. E siamo italiani, nati dentro questo immenso bacino di storia e cultura, di arte e di vita! Così contaminiamo il mondo della canzone cantautorale, che è parte fondamentale del nostro background, e la tingiamo di toni scuri, creando alcune “zone d’ombra” dove prima magari non c’erano. 

Sporchiamo le nostre emozioni con un mix di colori a tinte forti. Forse anche in grado di disturbare…c’è un graffio alla base di tutto. Un messaggio urlato sottovoce, accompagnato da una chitarra e poco più! Il blues alla fine cos’è? È un sentimento, un movimento emotivo che smuove le montagne, che si trasforma e tiene dentro di sé un’enorme energia.

 

Il blues è uno stato d’animo…
Non ha una sola direzione…
Non ha una sola casa…
Non ha una sola Terra…
Le ha tutte…
Appartiene a tutti, il Blues.
Fa parte di noi, da sempre.
Perché parte dal primo respiro, dal primo battito del cuore di ogni persona.
Che poi, lo si senta o meno dipende da quanto uno è in grado di ascoltarsi…
Perché il blues parla sottovoce a volte, e a volte urla…ma tu, tu devi essere in grado di sentire”.

 

“Spaghetti Blues” è da oggi disponibile su Spotify, I-Tunes e su tutti i digital stores insieme a due remix curati da Jay n Ar e Distilled Noise!

 

www.facebook.com/moraebronski

Video credits: Spaghetti Blues

 

Girato venerdì 16 febbraio 2018 nella palestra di pugilato “Paolo Motta”, di Guastalla (RE)

 

Pugili: Marco Tosi e Modou Diop

 

Ragazza Ring: Sara Boni

Le mani della Peppina sono di: Simona Poletti

 

Direttore della fotografia: Nicola Xella
Camera: Gianni Gaudenzi
Assistente: Marco Capiani

 

Regia: Fabio Mora e Gianni Gaudenzi

 

Montaggio: Gianni Gaudenzi e Fabio Mora

 

Si ringraziano:
Guido Chiericati
Pietro Marcotti
Il gruppo effeottoemezzo:
Simona Poletti
Roberto Gatti
Massimo (Max Koda) Aleotti

Facebook Comments