Jonathan Davis, frontman dei Korn, pubblicherà il suo attesissimo album solista di debutto, “Black Labyrinth”, il 25 maggio via Sumerian Records.

 

Diverso e progressivo, “Black Labyrinth”, rappresenta una naturale evoluzione per Jonathan Davis, i cui precedenti contributi musicali hanno fruttato due vincite al Grammy Award, otto nomination al Grammy, oltre 40 milioni di vendite in tutto il mondo e innumerevoli spettacoli sold-out in quasi ogni angolo del globo. In aggiunta al primo singolo, “What It Is”, che ha debuttato come il singolo n° 1 più aggiunto alla radio rock, il nuovo album include “Final Days”, un brano melodico e atmosferico, accentuato da sottili suggerimenti di sitar e tabla, il semplice inno arena-rock “Underneath My Skin”, e altri 10 brani. I fan di lunga data dei KORN troveranno ancora la familiarità delle voci uniche e indimenticabili della band, i synth e le imponenti chitarre in brani chiave come “What You Believe” “Everyone”.

 

 

Ispirato in parte dall’esperimento Ganzfeld e dagli esperimenti fuori dal corpo e dalle allucinazioni che spesso lo accompagnano, Jonathan Davis si è concentrato su religione, consumismo e apatia in tutto l’album.

 

“C’è un livello di illuminazione che voglio raggiungere”, confessa riguardo a “Black Labyrinth”. “Con tutte le cazzate in corso, tutti sono bloccati sui loro fottuti telefoni cellulari, e ci porta via da questo: non importa quanto duramente cerchi di combattere cose cattive nella tua vita, la vita sarà ciò che è. Accettarlo, combatterlo e andare avanti, o spetta a te negarlo, poi diventa una spina nel tuo fianco fino a quando non riesci ad affrontarlo definitivamente.”

 

 

“Black Labyrinth” track listing:

01. Underneath My Skin
02. Final Days
03. Everyone
04. Happiness

05. Your God
06. Walk On By
07. The Secret
08. Basic Needs
09. Medicate
10. Please Tell Me
11. What You Believe
12. Gender
13. What It Is

 

Ricordiamo che Jonathan Davis sarà in Italia al Firenze Rocks alla Visarno Arena Parco delle Cascine a Firenze sabato 16 giugno 2018 assieme agli Iron MaidenHelloween e gli Shinedown.

Facebook Comments