OUT OF THE EDGE

Birth

Release date: 18 marzo 2018

 

 

Se proviamo a unire i detti ‘la fortuna aiuta gli audaci’ e ‘chi osa vince’, portandoli così a recitare ‘la fortuna aiuta chi osa’, ne evinciamo il nome nome di Luca Stasi: valido polistrumentista che dopo numerose esperienze con varie band, ha deciso di intraprendere un percorso solista che segnasse una svolta personale anche nel sound, cominciando a comporre musica attraversata da un mix con influenze Dream Theater, Biffy Clyro, Flying Colors e Muse che hanno portato in dono gli Out Of The Edge, il passionale singolo “Trying To Live In Love Again” e la pubblicazione dell’Ep “Birth”.

 

Le cinque tracce che svelano la tracklist, omaggiano piacevoli sonorità prog che si arricchiscono di un tris a sfumature rock-metal-pop, e vedono la straordinaria partecipazione di Federico Paulovich dei Destrage; variegato sound che già si apprezza nell’opener e long title-track “Birth”: brano pacato ma con effetti di accesa atmosfera, e un idilliaco intermezzo arpeggiato che fa da trait d’union tra i due cambi di tempo.

 

Un lavoro che attira davvero grande curiosità per merito di una minuziosa fantasia musicale, che sembra studiata appositamente anche per le restanti tracce: il singolo-video “Maybe” echeggia un tocco afrodisiaco amplificato da un corposo sax, “Never Give Up” è un concentrato di vita a onde catchy, la strumentale “Age Of Tomorrow” ha il giusto potenziale per fare da sottofondo alla saga di Star Trek, mentre la conclusiva ballad “Jester’s Laugh” sussurra profonda passione con avvincente sorpresa finale, che si scopre in un solo che vibra anima rock; un Ep che per qualità musicale e pathos interpretativo vale doppio in quanto, pur se virtualmente, può rivestire i gratificanti onori di full-lenght.

 

La fortuna aiuta chi osa, perché è quella dea che si riesce a sbendare con umiltà, perseveranza e passione, come ha fatto la presente band comasca a tinte prog rock-metal-pop Out Of The Edge.

 

In conclusione è dovuto sottolineare che i brani sono stati scritti, composti e arrangiati dallo stesso Stasi, che il disco è disponibile in download digitale, streaming e in formato fisico, che è stato registrato da Emanuele Nanti e prodotto ai RecLab Studios di Larsen Premoli a Buccinasco (MI), e che ospita, oltre ai già menzionati Paulovich alla batteria e Premoli alle percussioni, Micaela Calvano come voce aggiunta e Fabio Binda al sax.

 

 

Tracklist

1. Birth

2. Never Give Up

3. Maybe

4. Edge Of Tomorrow

5. Jester’s Laugh

 

Line up

Luca Stasi – drums, guitar

Tommaso Severgnini – vocals

Matteo Pelli – lead guitar

Tommaso Bianchi – rhythm guitar

Carlo Testoni – bass

 

 

Link

facebook.com/OutOfTheEdge

instagram.com/out_of_the_edge

Facebook Comments
3