ZEFFJACK

Friendless

Rocketman Records

Release date: 6 Aprile 2018

 

 

 

Zeffjack non è altro che il nome del power trio strumentale del nord Italia che, grazie all’ incontro con la Rocketman Records, ha ripreso le fila del loro discorso musicale. Un discorso complesso il loro perchè si tratta di un Rock-New Wave-Punk solo ed unicamente strumentale ma non solo, spesso lasciato all’improvvisazione personale e sensoriale di ognuno dei tre elementi. Lasciando andare mente, spirito e idee il trittico basso, chitarra e batteria si fonde in correnti di pensiero musicale e percezioni extrasensoriali che solo negli anni della Psychedelia erano così accentuati.

 

Parliamo di una band che da quasi 20 anni suona insieme e quindi l’affiatamento è tale da ritenere di non dover neanche includere nei loro brani un testo, basta una linea melodica conduttrice e si parte verso spazi musicali surreali. Gli stessi musicisti affermano “Le musiche proposte, come spesso accade, sono legate a stati d’animo, bisogni sonori, geometrie mentali o semplici sfoghi musicali che trovano la loro miglior dimensione grazie all’affiatamento acquisito nel tempo e alla convinzione che “suonato è meglio””.

 

A differenza del solito, non è possibile in questo caso fare un’analisi track-by-track perché ogni brano è una storia a sé, un’emozione ed uno stato d’animo, positivo o negativo. Chiaramente il livello di sperimentazione è alto quindi le sonorità messe in campo spaziano da distorsioni di chitarra iper sature a suoni clean cristallini, così come si passa da un basso “gommoso” ad un basso asciuttissimo o talmente distorto da faticare a distinguere la sua natura. Non esiste un main riff o un tempo di batteria ben stabilito, tutto è lasciato all’estro del momento legato alla sensorialità dei singoli artisti che miscelano la loro espressività artistica.

Un nota di colore emerge scorrendo la tracklist: vi sono dei titoli a dir poco singolari e che si rifanno a grandi brand, esercizi ginnici o che richiamano momenti di goliardia , come “Poretti Party”, chiaro riferimento alla nota birra.

 

“Friendless” è un’opera che sicuramente in live non sarà mai uguale a questo LP, proprio per quanto indicato sopra, ma il bello di questi progetti sta proprio in questa “mutabilità a tema” che artisti di questo calibro sanno imprimere alle loro creazioni. Un album denso di emozioni che va ascoltato necessariamente con la dovuta attenzione per valutarne le qualità espressive e compositive oltre che per ricercare una propria dimensione all’interno di quella creata musicalmente.

 

 

 

Tracklist

1. Mont Blanc

2. Arnold Press

3. Poretti Party

4. Starting Light

5. St. Antony’s Fire

6. Demo Cemetery

7. Deep Impact

8. California Butterfly

9. Number 9

10. Fade Out

 

Lineup:

Fra

Mic

Andre

 

Link:

www.facebook.com/zeffjackband

twitter.com/zeffjack

www.zeffjack.com

Facebook Comments