TEMPERANCE

Of Jupiter And Moons

Scarlet Records

Release date: 20 aprile 2018

 

 

Se nel vocabolario della lingua italiana la temperanza è la virtù di chi sa dominare gli istinti, nel dizionario della musica è il pregio tricolore chiamato Temperance: melodic metal band giunta al quarto lavoro “Of Jupiter And Moons” con all’orizzonte intriganti novità, a cominciare dal sound che rispetto al precedente “The Earth Embraces Us All”, dove si apprezzava una valente fusione col progressive. Nelle presenti dieci tracce amalgama il metal a un esaltante symphonic con affascinanti influenze Nightwish, Whithin Temptation e Sonata Arctica; rilevanti sono anche i cambi nella line-up che evidenzia l’uscita della frontwoman Chiara Tricarico, l’ingresso dei nuovi cantanti Alessia Scolletti e Michele Guaitoli (Kaledon, Overtures), e la conferma del batterista Alfonso Mocerino già in formazione nel live album “Maschere”.

 

Senza dubbio intriganti sono le novità, come fortemente interessante è la tracklist che si apre con la temprata “The Last Hope In A World Of Hopes”, sancita da una maestoso inizio orchestrale che fa da sponda a un’impennata a elevazione Sonata Arctica; echi finlandesi che si ripetono nell’apoteosi della coinvolgente “We Are Free” destinata a diventare un cavallo di battaglia senza tempo.

 

Come un impeccabile orologio svizzero scoccano puntuali le sonorità Nightwish nella scoppiettante title track “Of Jupiter And Moons”, che si avvale di un video con protagonista una ‘doppia luna’ e un finale a scena aperta, e nella dominante long track “Daruma’s Eyes (Part 1)” che si arricchisce di uno spiccato intermezzo strumentale; l’effetto a onde adrenaliche continua a vibrare nel vigore di ”Way Back Home” e “The Art Of Believing” e senza alcun limite creativo, pregio che si conferma nel brio suggestivo di “Broken Promises” che avvalora l’estroso talento del quintetto piemontese.

 

Dalle tracce che trasmettono sensazioni a magnificente tasso energico si passa all’epica atmosfera della ballad “Empires And Men”, alla quale si aggiungono le emozioni titaniche delle mid tempo “Alive Again” e la vitalità easy e cristallina della brillante “Everything That I Am”; il tutto a dimostrare ancora una volta un sound ben equilibrato e di ottimo spessore qualitativo, a conferma di una band composta da musicisti che dell’umiltà ne fanno un’arte a tempo pieno, per continuare a migliorarsi sia album dopo album che tour dopo tour.

 

Un disco dalle avvincenti premesse pronto a lasciare un deciso segno symphonic/melodic metal, al quale i nostrani Temperance sapranno imprimere un indelebile marchio personale.

 

Prima che si chiuda l’ultima pagina di un impagabile dizionario, è possibile udire le note mentre risuonano che l’album è stato mixato e masterizzato da Jacob Hansen (Epica, Volbeat, Amaranthe), che la splendida opera astrale dell’artwork è stata realizzata da Yann Souetre (Ayreon) e che il prossimo 27, presso le Officine Sonore di Vercelli, ci sarà la presentazione di “Of Jupiter And Moons” attraverso uno speciale release party.

 

 

Tracklist

1. The Last Hope In a World Of Hopes

2. Broken Promises

3. Of Jupiter And Moons

4. Everything That I Am

5. We Are Free

6. Alive Again

7. The Art Of Believing

8. Way Back Home

9. Empires And Men

10. Daruma’s Eyes (Part 1)

 

 

Line up

Alessia Scolletti – vocals

Michele Guaitoli – vocals & piano

Marco Pastorino – lead guitars & vocals

Luca Negro – bass

Alfonso Mocerino – drums

 

 

Link

www.temperanceband.com

www.facebook.com/temperanceofficial

Facebook Comments
4.5