REFUGE

Solitary Men

Frontiers Music srl

Release date: 8 Giugno 2018

 

 

Per i più distratti di voi magari il nome Refuge non dirà molto. Il moniker della band racchiude al suo interno la formazione dei Rage, che ha composto pietre miliari dell’heavy metal teutonico (più precisamente il periodo che va da “The Missing Link” a “Perfect Man”). La band è attiva dal 2014 quando il trio ha deciso di intraprendere un tour suonando solo i pezzi dei Rage provenienti da quello specifico periodo. Il successo è stato di gran lunga superiore alle aspettative e la nostra Frontiers Music non si è fatta scappare l’occasione per concretizzare il tutto con un album di inediti.

 

“Solitary Man” è un disco che propone un heavy metal melodico con chitarre taglienti, che non disdegna di schiacciare sull’acceleratore rifacendosi al groove tipicamente Rage. Vengono quindi abbandonate le inflessioni sinfoniche tipiche del periodo Lingua Mortis Orchestra e le sfuriate semi thrash degli ultimi lavori. Peavy Wagner e soci puntano tutto su un lotto di canzoni dirette, senza fronzoli, magari meno tecniche ma sicuramente più dirette. A farla da padrone rimane comunque la voce del cantante tedesco, una delle poche immediatamente riconoscibili al primo attacco. Nascono così pezzi come “The Man In The Ivory Tower” (più sul periodo che va da “Ghosts” a “Soundchaser”), “Bleeding From Inside” (con il suo sostenuto incedere) e la più oscura e pesante “Living On The Edge”. Quello che accumuna tutte le song è la capacità del teutonico trio di creare una linea melodica ben definita supportata da assolo iper melodici e ritmiche variegate, che contribuiscono a creare alcune delle migliori composizioni della loro lunga carriera.

 

Partendo da “From The Ashes”, passando per “We Owe A Life To Death” e “Waterfalls” (con i suoi cambi di atmosfera), fino ad arrivare alla conclusiva “Another Kind Of Madness”, tutte le peculiartità del sound Refuge/Rage vengono sviscerate nella maniera migliore, rendendo estremamente godibile il tutto anche dopo ripetuti ascolti.

 

Forse “Solitary Man” non sarà il massimo dell’originalità con il suo suono volutamente retrò, ma la produzione potente unita ad un songwriting di alto livello farà sicuramente felici gli estimatori di Peavy Wagner.

 

 

Track List

01 Summer’s Winter

02 The Man In The Ivory Tower

03 Bleeding From Inside

04 From The Ashes

05 Living On The Edge

06 We Owe A Life To Death

07 Mind Over Matter

08 Let Me Go

09 Hell Freeze Over

10 Waterfalls

11 Another Kind Of Madness (bonus track)

 

 

Line up:

Peavy Wagner– Lead Vocals, Bass

Manni Schmidt – Guitars

Christos Efthimiadis – Drums

 

Link:

www.refuge-band.de/band

www.facebook.com/refugegermany

Facebook Comments