Disponibile su tutti i digital stores e le piattaforme di streaming “#DEFEND”il nuovo brano degli Andead, punk rock band milanese attiva dal 2007.
Presentato per la prima volta in occasione della kermesse “Amnesty In Rock 6” al Rock’N’Roll di Milano, il brano destinerà tutti i proventi raccolti attraverso la vendita digitale e lo streaming ad Amnesty International Italia.

 

Il brano è un vero e proprio manifesto di ciò che viene realizzato ogni giorno dagli attivisti di Amnesty International in tutto il mondo: difendere i diritti umani attraverso azioni dirette sul campo e campagne di comunicazione mirate a sensibilizzare quante più persone possibile sul tema.

 

Il brano è un vero e proprio manifesto di ciò che viene realizzato ogni giorno dagli attivisti di Amnesty International in tutto il mondo: difendere i diritti umani attraverso azioni dirette sul campo e campagne di comunicazione mirate a sensibilizzare quante più persone possibile sul tema.

 

Ascolta “#DEFEND”

 

“Gli Andead non sono un gruppo politicamente schierato” continua Andrea “gli Andead sono un band socialmente attiva. I nostri testi non hanno un colore, ma toccano tematiche che dovrebbero interessare i nostri connazionali e soprattutto la comunità punk in generale”.

 

Nel brano “#DEFEND” viene citata la campagna globale “CORAGGIO” di  Amnesty International volta a fermare l’ondata di attacchi contro i difensori dei diritti umani, le diverse violazioni perpetrate nei confronti delle persone lgbt in molti paesi nel mondo e l’attività principe degli attivisti, ovvero, la raccolta di firme in quante più occasioni possibile nelle manifestazioni pubbliche.

 

“#DEFEND” è la seconda opera degli Andead a ricevere il patrocinio di Amnesty International – Italia, dopo il brano/video “I See These Bombs” di Marzo 2017, incentrato sul conflitto in Siria.

 

In questo periodo di grande attenzione verso la questione migranti, i diritti delle persone lgbt, i conflitti in determinate aree del globo, un genere come quello proposto dagli Andead deve tornare a sottolineare l’importanza del messaggio, del contenuto e la necessità di denunciare le violazioni dei diritti umani.

Facebook Comments