EVERLAST

Whitey Ford’s House Of Pain

Long Branch Records/Martyr-Inc Records

Release date: 07 Settembre 2018

 

 

Dopo ben sette anni dall’ultimo full-lenght (Songs of the Ungrateful Living – 2011), torna Everlast, ex cantante degli House Of Pain, con il nuovo ed accattivante “Whitey Ford’s House Of Pain”.

 

A fare da apertura in questo album il brano “One Of Us”, una ballad con sonorità blues in cui la voce graffiata di Everlast si sposa in modo perfetto con il ritmo delle chitarre. Con questo brano l’artista ci parla di come tutto può passare dall’essere perfetto all’essere un completo disastro, e di come questo sia solo parte del gioco della vita. Si passa subito dopo al singolo che ha anticipato il nuovo lavoro, “The Culling”, che ci riporta al sound classico e rilassato che i fan del rapper sicuramente apprezzeranno. Everlast canta di come tutti dovrebbero prendersi un po’ di tempo per risolvere i propri problemi e di come non si dovrebbe seguire tutto ciò che i politici predicano. Altro brano che spicca all’interno dell’album, la ballad “It Ain’t Easy” che ci dice che aspettare è di certo la parte più difficile, ma bisogna sempre lottare per ottenere ciò che si desidera anche se non è facile.

 

Altro cambiamento di groove per “The Climb” un’immedesimazione nei sentimenti dell’autore attraverso il muro che ha costruito intorno al suo cuore. In “Slow Your Roll” ciò che spicca è di certo il riff di chitarra in stile Santana, che crea un perfetto mix con le voci di Everlast e di Aloe Blacc, con cui duetta. Altra canzone che si farà ricordare è “Summer Rain”, ancora una volta il graffiato del rapper fa emozionare e la musica è protagonista senza mai prevaricare sulla splendida voce.

 

Un album mai banale e con molta personalità che dimostra che, nonostante siano passati molti anni dall’ultimo album solista, Everlast ha ancora molto da raccontare e molte emozioni da trasmettere. Un narrazione in cui ognuno si può rispecchiare, come se in “Whitey Ford’s House Of Pain” ci fossero le storie di ognuno degli ascoltatori. La varietà dei brani lo rende un album di cui è difficile stancarsi e ricco di sfumature che colpiscono già dal primo ascolto.

 

Tracklist:

One Of Us
The Culling
It Ain’t Easy
The Climb (Interlude)
The Climb
Slow Your Roll featuring Aloe Blacc
Smokin’ & Drinkin’
Oooohh (I Don’t Need You) featuring Slug
Summer Rain (Interlude)
Summer Rain
Don’t Complain
Break It Down
Break It Down (Interlude)
HeartBeat
Dream State

 

Line-Up:

Everlast – Vocals, Music

 

Link:

www.martyr-inc.com

www.facebook.com/everlastmusic

twitter.com/ogeverlast

www.instagram.com/ogeverlast

Facebook Comments