GROUNDBREAKER

Groundbreaker

Frontiers Music Srl

Release date: 14 settembre 2018

 

 

Nelle sue infinite emozioni la musica battezza da sempre artisti che non smettono mai di stupire, che riescono a reinventarsi e a tirare fuori idee vincenti come quella dei Groundbreaker: progetto a base di rock melodico e aoreggianti atmosfere eighties plasmate dal cantante Steve Overland (FM), il chitarrista Robert Sall (Work Of Art, W.E.T.), il bassista Nalley Pahlsson (Last Autmumn’s Dream, Therion) e il batterista Herman Furin; senza dimenticare lo special guest di casa nostra Alessandro Del Vecchio che non solo si presta ottimamente alle tastiere, funge sia come produttore dell’omonimo album in questione, sia come autore della ballad “Something Worth Waiting For”, singolo legittimato da un video che vede in prima linea Overland e Sall.

 

Il rock è come una radice che sostiene i più svariati generi esaltandone al massimo l’essenza delle note, che nella circostanza si fanno gradevolmente easy a favore del secondo singolo “Over My Shoulder”, impreziosito da linee melodiche targate Work Of Art; mentre il quartetto composto dalle catchy “Eighteen ‘Til I Die” e “Only Time Will Tell”, e dal brillante pop di “The Way It Goes” e “The First Time” rimandano al sound maestro dei Survivor.

 

Un rockeggiante, assodato e sempre verde riff di chitarra fa da conciliante sponda all’ancorato pop, che continua a echeggiare amabilmente nella solarità a cuore aperto di “Will It Make You Love Me”, e nella spumeggiante atmosfera di “The Sound Of A Broken Heart”, dove le tastiere sono le principali artefici di un ascolto assai avvincente; la delicata “Tonight” e l’ariosa e dinamica “The Days Of Our Lives” (adattabile come colonna sonora di film per teenager dell’epoca), completano un altro gruppo di brani a impatto immediato e ascolto permanente.

 

Per ogni disco che si rispetti a elevazione massima il pezzo cult non manca mai, e per l’occasione tale onore spetta all’hit rock per tutte le stagioni “Standing Up For Love”; un decoro che senza dubbio meritano anche le altre dieci tracce, poiché ognuna lascia quel magnifico segno vintage che non si scorda mai.

 

“Groundbreaker” è un album fatto di passione aoreggiante e guizzi di rock melodico, dove lo stile eighties veglia con ispirata e impeccabile regia; il tutto supportato dalla solerte compartecipazione di uno smagliante Overland, un eccellente Sall, un distinto Pahlsson, uno sgargiante Furin e un maestoso Del Vecchio.

 

 

Tracklist

1. Over My Shoulder

2. Will It Make You Love Me

3. Eighteen ‘Til I Die

4. Only Time Will Tell

5. Tonight

6. Standing Up For Love

7. Something Worth Waiting For

8. The Sound Of A Broken Heart

9. The First Time

10. The Days Of Our Life

11. The Way It Goes

 

 

Line up

Steve Overland – Lead vocals

Robert Sall – Guitars

Nalley Pahlsson – Bass

Herman Furin – Drums

 

Guest

Alessandro Del Vecchio – Keyboards

 

 

Link

www.facebook.com/Groundbreakerband

Facebook Comments