Ace Frehley

Spaceman

eOne / SPV

Release date: 19 Ottobre 2018

 

 

Ace Frehley è nell’immaginario comune l’unico chitarrista dei Kiss. Non ce ne vogliano i successivi membri (anche tecnicamente superiori), ma il magnetismo e il carisma che ha sempre posseduto l’axeman del Bronx è rimasto ineguagliabile. Gli ultimi anni sono stati molto proficui per il buon Ace. Infatti questo “Spaceman” è il terzo album nel giro di 4 anni e fa seguito all’ottimo “Origins Vol.1” del 2016. Molto probabilmente l’essersi liberato dalle dipendenze che hanno minato buona parte della sua carriera ha giovato in termini di rilassatezza, facendo riemergere le sue migliori capacità di songwriting.

 

Nasce così questa sua ultima fatica che lo vede ritornare a sonorità riconducibili al suo primo album solista del 1978 (che tra i 4 usciti fu il più venduto). La collaborazione con Gene Simmons (co-autore di “Without You I’m Nothing” e “You Wish Is My Command”) poi mette in luce il recente riavvicinamento dei membri storici, facendo presagire un possibile tour d’addio con Ace in formazione.

 

Come detto è “Without You I’m Nothing” a dare inizio alle danze. La struttura è quella classica a sound Kiss, ma ciò che colpisce è la freschezza compositiva che non dà mai l’impressione di essere una b-side o un outtake. Anche la successiva “Rockin’ With The Boys” di cui è appena uscito il video (riesumata direttamente dagli anni ’70) paga dazio ai cliches del “Bacio”, ma anche in questo caso (come nella successiva “Your Wish Is My Command”) l’operazione nostalgia viene rielaborata in un contesto diverso, puntando su riff e ritornelli sparati in pieno viso, facendo riemergere l’esuberanza tipica di quel periodo. “Bronx Boy” (scelta come primo singolo) è forse quella che contiene “più farina del sacco” di Ace. Potente, melodica e dotata di un assolo mozzafiato si candida certamente come pezzo migliore dell’album.

 

Molto bella anche “Pursuit Of Rock N’ Roll”, perfetto tributo ai suoi idoli adolescenziali come Little Richard, The Rolling Stones ed Elvis Presley, con il suo Rock N’ Roll allo stato brado e pesanti iniezioni di adrenalina. “I Wanna Go Back” è una cover di Eddie Money. La canzone, già bella in partenza, viene impreziosita dal lavoro da parte di Ace che riesce nel non facile intento di renderla ancora più gradevole. L’accoppiata “Mission To Mars”, “Off My Back” tende a confermare l’ottimo gusto del guitar player americano nel riproporre i suoi classici riff inserendoli sempre in un groove trascinante. La finale “Quantum Flux” è la tipica chiusura strumentale presente in ogni suo album e si fa notare per le ottime scelte utilizzate, il suo punto di forza rimane la fluidità con la quale riesce a conquistarci ancora una volta.

 

“Spaceman” non sarà un album innovativo e sicuramente non farà gridare al miracolo gli amanti dello shredding, ma la maestria nel riproporre quello che ci ha sempre entusiasmato di Ace Frehley riesce comunque a colpire nel segno. 40 minuti di questo livello con l’ex chitarrista dei Kiss ci mancavano da molto tempo, non sarà forse il suo miglior cd, ma ci si avvicina dannatamente. Consigliatissimo.

 

Track List

01 Without You I’m Nothing

02 Rockin’ With The Boys

03 Your Wish Is My Command

04 Bronx Boy

05 Pursuit Of Rock N’ Roll

06 I Wanna Go Back

07 Mission To Mars

08 Off My Back

09 Quantum Flux

 

Line up:

Ace Frehley – vocals / guitar / bass

Anton Fig / Matt Starr / Scot Coogan – Drums

Special guest

Gene Simmons

 

Link

www.acefrehley.com
www.facebook.com/officialacefrehley

twitter.com/Ace_Frehley

Facebook Comments
4