Bono, Iggy Pop, James Blunt, Ed Sheeran, Dave Gahan, 50 Cent, Chris Martin, Lars Ulrich, sono solo alcuni dei nomi presenti in questo libro e che offrono i loro personalissimi 10 Comandamenti.

Dalla famosa rubrica della rivista Q ecco il libro che raccoglie tutti i consigli, i pensieri e gli insegnamenti delle rockstar, rapper e artisti che si sono avvicendati sulle pagine della rivista musicale. Un viaggio pieno di sorprese all’interno della musica e della vita dei suoi protagonisti. Il libro I dieci comandamenti. I precetti delle rockstar per migliorarti la vita esce il 23 novembre per Tsunami Edizioni.

 

Tutte le cose belle della vita mi sono state consigliate dai miei eroi musicali. Nessuno ha avuto su di me lo stesso impatto delle rockstar. Sono sempre stato attratto dai metodi che possono trasmettere efficacemente ai lettori le lezioni imparate dalle rockstar, e I 10 COMANDAMENTI, una rubrica che la rivista “Q” ha pubblicato per quasi un decennio nella quale le star di un vasto spettro musicale e generazionale propongono le loro lezioni di vita, è senza dubbio il metodo più godibile e profondo.

 

Sfogliate le pagine di questo libro e fermatevi in un punto qualsiasi. Che cosa impariamo? Vediamo. Ezra Koening, frontman dei Vampire Weekend, suggerisce di “rispondere alle email mentre bevete il caffè”. Perché? Beh, pervasi da un’empatia aumentata dalla caffeina “presentate la migliore versione di voi stessi”. Cari lettori, adesso lo faccio anche io, ed è vero. Sfogliate di nuovo il libro… e fermatevi. Oh, Neneh Cherry. Cosa consiglia? “accettate il processo di invecchiamento”. “Non posso fermare la vecchiaia”. Verissimo, godetevi il presente. E chi è quest’altro? Noel Gallagher, naturalmente. Quali sono le sue perle di saggezza? “Non fidatevi sempre dei gusti di Paul Weller”. Sì, beh, ignoriamo l’unica eccezione che conferma tutte le altre regole…

 

I 10 COMANDAMENTI è pieno di interviste, alcune nuovissime e altre tra le nostre preferite di sempre. Sono tutte profondamente illuminanti. Vi consiglio di tenere la vostra copia a portata di mano anche dopo averla letta, per quei momenti in cui la noia o i dubbi vi attanagliano. Vi aiuterà a risolvere le crisi, vi darà ispirazione. Mettetela anche su uno scaffale basso, se possibile. Non si può mai sapere quando i bambini che girano per casa avranno bisogno di farsi cambiare in meglio la vita». 

 

Ted Kessler, direttore della rivista Q, 2018.

 

La rivista inglese Q è stata fondata nel 1986 da Mark Ellen e David Hepworth, e si è subito distinta per la qualità degli articoli, delle fotografie, e specialmente delle interviste.

Nel corso degli anni, Q ha dato vita a una stazione radio e a un’emittente televisiva dedicate, ora entrambe chiuse, e dal 1990 assegna annualmente i Q Awards, tra i riconoscimenti musicali più prestigiosi in Gran Bretagna.

È attualmente una delle riviste musicali e di costume più importanti e vendute al mondo.

Facebook Comments