KANE ROBERTS

The New Normal

Frontiers Music s.r.l.

Release date: 25 gennaio 2019

 

 

Tre anni di concepimento sono serviti prima che “The New Normal” vedrà finalmente la luce il 25 gennaio con Frontiers Music; un processo durato tre anni in cui Robert William Athis, in arte Kane Roberts, ha deciso di tornare alla musica vera e propria, dopo progetti musicali legati al mondo dei videogames e della cinematografia, dedicando tutto se stesso per creare un prodotto nuovo decisamente originale rispetto ai tre precedenti album solisti: in questo nuovo disco affiorano elementi così diversi da combinare le più disparate influenze musicali, che vanno dal rock classico alle attuali tendenze metal, un po’ come passare dai riff zeppeliniani allo stile dei Volbeat, persino usando un cantato growl alla Arch Enemy. Questo perché moltissimi sono gli ospiti chiamati per dare il proprio contributo sia lirico che strumentale che vocale per questo nuovo disco.

 

Lo stesso Roberts sottolinea di aver voluto prendere le distanze dal passato per creare un album da lui stesso definito “cinematico” con la speranza che suono e liriche facciano scaturire immagini ed emozioni che vadano oltre a quanto scritto e ideato in precedenza, forse perché nel frattempo ha visto dedicarsi a vari progetti di vario genere. Molti penseranno che questo possa essere una operazione molto azzardata rispetto a come abbiamo conosciuto il chitarrista-culturista di Boston ai tempi del suo look da Rambo in tour per artisti di gran calibro, tra cui Alice Cooper, Kiss, Guns ‘N’ Roses, Rod Stewart, per citarne alcuni; in realtà, questo nuovo disco va ascoltato, anche se più volte, a mente aperta per poter assaporare tutte le finezze che emergono gradualmente da ogni canzone di “The New Normal”.

 

Ma cos’è “The New Normal”? In senso lato, rappresenta <<qualunque cosa ti possa rappresentare: le tradizioni, le situazioni e le cose che ami, che si presentano davanti al naso e che impari a gestire (leggasi le persone amate, la musica, i soldi), quelle che nei momenti di cambiamento, decidi se solo vanno la pena di essere lasciate perdere o tenute strette.>> In senso artistico, invece, si tratta di un album di quasi 40 minuti suddiviso in 10 tracce, talmente variopinte ed eterogenee tra di loro a livello musicale, che può solo fare contenti i fan di qualsiasi genere del momento, cioè è un’opera di hard rock melodico moderno dove si intrecciano elementi metal, nu metal e metalcore.

 

Questa nuova direzione musicale la si percepisce già dalle prima tre canzoni coinvolgenti dall’impronta heavy potente e dalle note dark aggressive in alcuni punti: l’opener “King Of The World”, di cui abbiamo già un official audio, presenta da subito il suo lato grezzo e duro grazie al duetto di chitarra con la virtuosa Nita Strauss; “Wonderful” mostra il suo volto inquieto e il cuore dark già dai primi sussurri di voce sopra le melodie anni ’20 di un film vintage, ma che riparte con la potenza del rock alternativo. La perla “Beginning Of The End” possiede una struttura dinamica per via della partecipazione di diversi artisti quali Alice Cooper che duetta dall’inizio alla fine con Roberts, la presenza vocale eterea e allo stesso tempo aggressiva di Alissa White-Gluz degli Arch Enemz, del drummer delle Babymetal, Aoyama Hideki, e dell’amico bassista Kip Winger (che ritroviamo in diverse canzoni del disco).

 

La ballatona acustica “Who We Are” parecchio ritmata e dal ritmo pulito lascia una buona vibe per tutta la durata della traccia, forse anche grazie al duetto con Katt Franich, la brava tatuatrice e co-autrice delle liriche, che mostra tutta la sua freschezza e il suo talento musicale in parti molto spirituali. In “Forever Out Of Place”, primo singolo dell’album, di cui abbiamo già dato notizia lo scorso 9.11/2018 con l’annuncio dell’official audio, salta nuovamente all’orecchio la chitarra voluttuosa, la electrodrums in stile Shinedown e la partecipazione di Kip Winger, che ritroviamo anche in “The Lion’s Share” dai buoni arrangiamenti melodici, in “Above & Beyond” dai ritmi rallentati rispetto alle precedenti canzoni dell’album, in “Leave Me In The Dark” insieme al basso di Johnny 5, alle tastiere di Paul Taylor e alla batteria di Ken Mary, dalle parti corali potenti.

 

“Leave This World Behind” mostra tratti in stile alternative rock americano con la presenza fine delle tastiere e la voce profondamente melodica. Il closer del disco è affidato a “Wrong”, inizialmente ed erroneamente vista come una canzone rock standard, in realtà questa versione è stata rivisitata e riregistrata dal produttore Scott Lang, che le ha dato un taglio decisivo con sfumature e una melodia strutturata alla Massive Attack.

 

Con questa nuova opera solista di Kane Roberts possiamo dunque apprezzare ancora una volta non solo le abilità tecniche di un ottimo chitarrista e le qualità di un cantante dalla voce calda e coinvolgente, ma anche le collaborazioni presenti, che impreziosiscono il disco come tante gemme di diverse forme, dimensioni e brillantezza. Che ne sarà dopo la pubblicazione dell’album? Da fonti recenti, per ora non sono previste date dal vivo, non tanto perchè i concerti debbano essere accompagnati da una buona dose di prove, quanto invece perchè le intenzioni e l’obiettivo di Roberts sono quelli di ideare nuovi video a completare visivamente la storia di “The New Normal”.

 

 

Track list:

01 King Of The World (feat. Nita Strauss)

02 Wonderful

03 Beginning Of The End (feat. Alice Cooper, Alissa White-Gluz, Aoyama Hideki, Kip Winger)

04 Who We Are (feat. Katt Franich)

05 Forever Out Of Place (feat. Kip Winger)

06 Leave This World Behind (feat. Kip Winger, Johnny 5, Paul Taylor, Ken Mary)

07 The Lion’s Share(feat. Kip Winger)

08 Leave Me In The Dark

09 Above & Beyond (feat. Kip Winger)

10 Wrong

 

 

Line-up:

Vocals – Kane Roberts, Kane, Alice Cooper, Alissa White-Gluz, Katt Franich

Guitars – Kane Roberts, Evan Magness, Nita Strauss

Bass – Kip Winger, Ed “Special Ed” Modigliani, Johnny 5, Betty Has Eyes

Keyboards – Scot Lang, Paul Taylor, Alex Track

Drums – Ken Mary, Christopher Tisi, Alex Track

Percussion – Alex Track

BG Vocals – David Balfour, Kip Winger, Kane Roberts, Ken Mary

 

Link:

www.kaneroberts.com

www.facebook.com/KaneRobertsFBPage

twitter.com/Kane_Roberts

instagram.com/kanerobertsx

Facebook Comments