ATHLANTIS

The Way To Rock ‘N’ Roll

Diamonds Prod.

Release Date: 15 Marzo 2019

 

Ad un anno e mezzo di distanza da “Metalmorphosis” (ricordiamo che quest’album era la ri-registrazione di quello che sarebbe dovuto essere il loro secondo lavoro) ritornano sulla breccia i liguri Athlantis, capitanati da Steve Vawamas (leader e mastermind del progetto). Rispetto alle ultime due uscite la line-up ha subito dei cambiamenti. Alla chitarra si posiziona Pier Gonella (Mastercastle, Necrodeath, Vanexa), al microfono subentra Davide Dell’Orto (Drakkar) e Stefano Molinari si accomoda alle tastiere. Rimane dietro le pelli il bravissimo Alessandro Bissa (ex Vision Divine e ex Labyrinth) che con Steve crea un’affiatata sezione ritmica.

 

“The Way To Rock ‘N’ Roll” mantiene l’integrità stilistica della band, donando quel tocco personale a tutte le song presenti. Anche se le influenze power e heavy metal classico la fanno da padrone, Steve e la sua ciurma dimostrano ancora una volta di saper scrivere belle canzoni. Canzoni che non inventano nulla, ma che hanno il grande pregio di essere accattivanti e godibili dalla prima all’ultima nota.

 

Nascono così l’opener “Letter To A Son” dove predomina il power metal, oppure la successiva “Prayer To The Lord” giocata su una base heavy metal classico e una linea melodica che ben si sposa con il cantato aggressivo e ispirato di Davide Dall’Orto. Proprio quest’ultimo è uno dei valori aggiunti di questo cd. Pur avendo un timbro vocale completamente diverso dal suo predecessore, l’ottimo singer riesce a deliziarci con le sue capacità interpretative. L’epica e ritmata “Heaven Can Wait”, insieme al poderoso heavyrock di “Forgive me” e alla ballad in stile Manowar “No Pain No More”, svelano le grandi capacità di Davide, sempre a suo agio anche con sonorità molto differenti.

 

Il resto lo fa Pier Gonella, che con la sua immensa maestria riesce sempre a dipingere scenari di estrema bellezza. Il solo sul “Black Rose” (con i suoi riferimenti ai Symphony X) e il trascinante hard rock di “Lady Starlight” e “If I” dimostrano quanto sia bravo a creare composizioni di elevato spessore, restando comunque nel trademark della band. La palma di migliori song però bisogna attribuirla alle ultime due tracce. “Reborn” possiede tutto. Ritmo, melodia, un refrain azzeccato e un solo di gran gusto. La title track “The Way To Rock ‘N’ Roll” è la cavalcata finale e chiude nel migliore dei modi il cd, riuscendo a fondere con una ricercatezza stimolante il mood tastieristico dei Deep Purple con un heavy metal alla Judas Priest.

 

In definitiva “The Way To Rock ‘N’ Roll” riesce a farsi apprezzare nella sua totale integrità grazie all’ispirazione e alla tecnica dei musicisti coinvolti. Non passerà alla storia, ma di sicuro allieterà gli amanti di queste sonorità.

 

 

 

Tracklist

1. Letter To A Son

2. Prayer To The Lord

3. Heaven Can Wait

4. Forgive Me

5. No Pain No More

6. Black Rose

7. Lady Starlight

8. If I

9. Reborn

10. The Way To Rock ‘N’ Roll

 

Line up :

Steve Vawamas – bass

Davide Dell’Orto – vocals Pier Gonella – guitars

Alessandro Bissa – drums

Stefano Molinari – keyboards

 

Link:

www.facebook.com/athlantis

www.athlantis.net

Facebook Comments