Animal Drive

Back To The Roots

Frontiers Music

Release date: 5 Aprile 2019

 

 

Come molti amanti della musica sanno, rilasciare un EP è come fare una sveltina nel bagno di un pub con una gran bella figliola: godi al momento e poi vivi di soli ricordi di quel momento. In questo caso è il contrario ti godi i ricordi e vivi un orgasmo continuo ogni volta che ascolti i brani. È chiaro che servono delle belle spiegazioni…

 

Gli Animal Drive sono una band croata che dopo averci dato una chiara prova di forza con l’album ‘Bite!’ del febbraio di un anno fa, tornano a farsi sentire proponendo quello che ogni vero Rocker ha sempre sognato di suonare o rifare: delle cover di pezzi che hanno fatto la storia in una versione metallara che non sia banale o scontata ma che esalti ancor di più le caratteristiche di quel brano che, già in versione originale, ci faceva strappare i capelli.

 

Ecco qui il poker d’assi che i 4 croati buttano sul tavolo sbancando il casinò: Roxette, Skid Row, Whitesnake e Warrant. Beh, che dire, band variegate ma che hanno fatto brani indimenticabili che sono stati reinterpretati con un sound molto più corposo e deciso, adatto a tutti e seguendo i punti cardine degli originali ma introducendo delle lievi variazioni che rendono le cover fatte dei grandissimi “falsi d’autore”.

 

Esattamente 30 anni usciva “The Look”, singolo della band più ossigenata della Svezia, i Roxette. Tutti ma proprio tutti conoscono il brano che i quattro Animal Drive propongo usando in prestito la voce di Rosa Laricchiuta della Trans Siberian Orchestra, band ove la voce Dino Jelusic ha militato per tempo. Risultato: una bomba atomica influenzata dal tipico sound di chitarra alla Mike Orlando, con fischi e solo spaccatutto! Bello sul finale il controtempo di batteria che esce dallo stampo dell’originale ma che mozza il fiato tanto che anche Marie Fredriksson sicuramente direbbe che è quasi meglio dell’originale.

 

A seguire una trentenne tutta liscia e depilata tratta da ‘Slip of The Tongue’ dei Whitesnake, ‘Judgement Day’. Il passaggio di chitarra da Vivian Campbel a Mr. Steve Vai non era assolutamente inferiore, anzi, qualcuno ritiene fosse di gran lunga più adatta tant’è che gli Animal Drive la ripropongono in maniera egregia così come Dino nella parte vocale non sfigura affatto al cospetto di sua santità David Coverdale. Gli assolo sono leggermente differenti dagli originali seppur lo stacco a 2/3 del brano venga riproposto con la stessa intensità di 30 anni fa.

 

Dire Skid Row equivale a pensare a ‘Slave To The Grind’, best album della band dove il primo brano è la super hit ‘Monkey Business’ che gli Animal Drive rifanno in maniera perfettamente uguale ma con quel Quid di chitarre più granitiche che sollazza il basso ventre.

 

Correva l’anno 1991 quando uscì l’album ‘Cherrie Pie’ dei Warrant e le fighette dalla chioma iper cotonata affollavano i video delle band Rock su MTv. Brano con un certo tiro fu ‘Uncle Tom’s Cabin’ che con il suo arpeggio in chitarra clean faceva girare la manetta del volume a “tutta destra” fino a quasi fare un giro completo per poi sfondare le casse all’ingresso della distorsione della strofa. Ecco amplifichiamo il tutto per 2 o 3 volte ed otteniamo il dirompente impatto della versione degli Animal Drive. Che flashback!!!

 

È stato detto in apertura che l’EP è cosa di poco e lascia la curiosità nei padiglioni auricolari ma in questo caso il quartetto balcano ha sbancato tutto, mandando in tilt ogni cellula uditiva. Chiaramente ognuno ha un suo parere in relazione alla coverizzazione di brani storici che in questo caso, però, diventa suscettibile dell’innegabile qualità musicale e della scelta di come e quali brani rifare.

Sicuramente ascoltando la tracklist di ‘Back To The Roots’, ognuno farà un flashback dal quale non uscirà più, mandando in loop continuo le solo (purtroppo) 4 tracce proposte.

 

 

 

Tracklist

The Look (Roxette)

Monkey Business (Skid Row)

Judgement Day (Whitesnake)

Uncle Tom’s Cabin (Warrant)

 

Lineup

Dino Jelusic – Vocals

Keller – Guitar

Rokindja – Bass

Zvonimir Mihaljevic – Drums

 

Additional

Bonzo – Keyboard

 

Link utili

www.animal-drive.com

www.facebook.com/AnimalDrive69

www.twitter.com/animaldrive1

www.instagram.com/animaldrive

Facebook Comments