Il MetalItalia Festival 2019, oltre ad offrirci bellissime performance di band di alta qualità, specialmente italiane, ci ha dato anche l’occasione per parlare con i pre-headliner della manifestazione, i Fleshgod Apocalypse, una delle formazioni di casa nostra più sorprendenti ed originali di questi anni, che stanno consolidando la loro fama di band death-techno metal ibridata con musica sinfonica, opera e teatralità, anche all’estero.

 

Dopo l’uscita (24 maggio) dell’immenso ‘Veleno’ (album a più livelli di lettura, complesso ma anche d’impatto emotivo) ed alla vigilia del loro prossimo tour mondiale, abbiamo scambiato quattro chiacchiere su musica, arte, attualità, poesia, sogni ed incubi dell’essere umano, con il chitarrista/cantante leader e compositore principale, Francesco Paoli, in un’intervista a cuore aperto intensa e piacevolissima.

Facebook Comments