HOLLOW HAZE

Between Wild Landscapes And Deep Blue Seas

Frontiers Music s.r.l.

Release date: 12 Luglio 2019

 

 

Dal 2006 i nostrani Hollow Haze regalano saggi di metal rock senza esclusione di colpi melodici, e come da buona e gradita abitudine, concedono l’ennesimo bis col settimo lavoro “Between Wild Landscapes And Deep Blue Seas”, impreziosito da un accomodante tappeto sinfonico dove scorre un sound altamente pirotecnico.

 

Il quartetto vicentino, capitanato dal fondatore e chitarrista Nick Savio, si presenta rinnovato a metà con gli arrivi del batterista Paolo Caridi (MLB) e del cantante Fabio Dessi (Arthemis), che per merito della voce temprata e al tempo stesso calda e melodiosa, crea col sound un sodalizio perfetto che rende le undici tracce dell’album un falò scoppiettante, passionale e di lunga durata.

 

Fiamme che scaldano a puntino il terzetto di tracce in veste di singoli quali la pimpante “Oblivion”, la poderosa “Destinations”, dove corposi violini scandiscono precise sonorità Nightwish, e l’atmosferica “It’s Always Dark Before The Dawn”; le prime due sono accompagnate da video che riservano un colpo d’occhio epico e coinvolgente, mentre l’ultima si avvale del sempre prezioso official audio.

 

Si ripete l’eccellente tocco dei violini che introducono “Through Space And Time”, “Resurrection” e “New Era”, che crescono a passi esaltanti grazie a un percorso vigoroso e dinamico; autentica apoteosi che prosegue con l’avvincente heavy rock di “Behind The Wall” e “The Upside Down”, della temperata “A Different Sky” e della suggestiva “Your Are My End And My Beginning”, e che si completa con l’idilliaca ballad “I Will Be There”, giusto per dare grande spolvero e rinnovato valore all’inestimabile lato poetico.

 

Tra i numerosi detti storici ne esiste uno che per gli Hollow Haze calza magnificamente a pennello, ovvero ‘la classe non è acqua’, perché Nick e compagni hanno abilmente miscelato adrenalina metal, passione rock, ricca sinfonia e coinvolgente melodia a favore di un album elegante e travolgente, senza dimenticare la perfetta unione tra gloriose influenze musicali e sonorità più moderne; e se per gli amanti del genere tanto ben di Dio è l’apice del godimento uditivo, per la band veneta è sinonimo di lodevole spessore senza limiti di stile e qualità.

 

Tracklist

1. Destinations

2. Oblivion

3. It’s Always Dark Before The Dawn

4. Through Space And Time

5. I Will Be There

6. The Upside Down

7. New Era

8. A Different Sky

9. Resurrection

10. Your Are My End And My Beginning

11. Behind The Wall

 

 

Line up

Nick Savio – Guitars, Keyboards & Orchestral Arragements

Fabio Dessi – Lead & Backing Vocals

Paolo Caridi – Drums

Davide Cestaro – Bass

 

Link

www.hollowhaze.com

www.facebook.com/hollowhaze.music

www.twitter.com/HollowHazeMusic

Facebook Comments