STEEL PANTHER

Heavy Metal Rules

Steel panther inc.

Release date: 27 Settembre 2019

 

Giunti alla loro quinta produzione, gli eclettici e strampalati Steel Panther tornano a far godere i nostri padiglioni auricolari con il loro Glam Rock, irriverente e ricco di ‘Sexual Allusion’ non troppo velate. “Heavy Metal Rules” propone il loro inconfodibile stile che trascina all’ascolto ed allo stesso tempo diverte con i ritmi ed i riff canonici ma sempre ben apprezzati, mantenendo quel sapore vagamente ormai vintage che piace sempre.

 

“Zebraman” altro non è che una sorta di intervista ove vengono idolatrati i mostri sacri del Metal indicando che solo loro sanno come debba essere fatta la musica ed eleggendo l’Heavy Metal a migliore genere mai suonato. Per contro partono belli carichi di testosterone sonoro Glam grazie ad “All I Wanna Do Is Fuck (Myself Tonight)”, song dal bel tiro e che spicca per il solo di chitarra in stile ‘80ies. A seguire una delle migliori Bombe dell’LP:”Let’s Get High Tonight”. Uno spettacolare riff ed una coralità strepitosa di Michael Starr e della band che è sempre pronta a dare man forte con dei cori che elevano notevolmente lo stile melodico. Struttura semplice ed ormai collaudata con il grandissimo Satchel che sfodera delle prestazioni alla chitarra assolutamente di rilievo.

 

Un leggero stacco caratterizzato dall’introduzione della chitarra acustica per una bella Mid Tempo Hard Ballad come“Always Gonna Be A Ho”, tutta coralità ed armonia ma che esplode sui ritornelli, rimembrando e riprendendo lo stile di ‘Quicksand Jesus’ degli Skid Row. Intro un po’ alternativo quello di “I’m Not Your Bitch” che invece è un rullo compressore spacca ossa di ritmica, per intenderci, in chiave Lynch Mob; l’interlude pre assolo è poi una goduria prepuziale infinita!

 

“Fucking Everybody” sicuramente diventerà l’inno delle serate all’insegna della trasgressione e degli eccessi di tutti i teenagers, uomini o donne ormai non fa piu’ differenza. Principalmente grazie al ritornello etichettato Explicit Lyrics, ma anche per via del facile piglio ritmico della song.

 

La Tilte Track “Heavy Metal Rules” parte con voce e piano per poi devastare i timpani all’inno: Rock ‘n’ Roll is Dead! Una traccia che non spicca rispetto ad altre e che, per essere colei che da titolo all’album sicuramente poteva dare di più. A seguire “Sneaky Little Bitch” brano in linea con il tipico stile Steel Panther che brilla solo quando il solito Satcher snocciola le note dell’assolo.

 

Il sogno di tutti gli uomini, “Gods of Pussy”, nuovamente non sconvolge i neuroni ma offre comunque un brano che ruota intorno alla sei corde di Satchel. La chiusura è affidata a “I Ain’t Buying What You’re Selling” una bella e morbida ballad acustica, accattivante ed armoniosa, estremamente equilibrata e gradevole, quasi fosse la canzone della buona notte.

 

Anche in questo caso gli Steel Panther danno l’artigliata vincente come in ogni loro produzione offrendo un album che gli anglofoni definirebbero Eargasmic, per i nostrani, un orgasmo uditivo. Bisogna evidenziare che vi sono alcune tracce che non sono al pari delle altre. Questo perchè ci sono delle bombe atomiche di puro Glam Rock che in pochissimi altri sono in grado di produrre quindi sembra “stonino”.

Assolutamente un ulteriore MasterPiece del genere!

 

 

 

Tracklist:

1. Zebraman
2. All I Wanna Do Is Fuck (Myself Tonight)
3. Let’s Get High Tonight
4. Always Gonna Be A Ho
5. I’m Not Your Bitch
6. Fuck Everybody
7. Heavy Metal Rules
8. Sneaky Little Bitch
9. Gods Of Pussy
10. I Ain’t Buying What You’re Selling

 

Lineup:

Michael Starr (Ralph Saenz) – voce

Satchel (Russ Parrish) – chitarra

Lexxi Foxxx (Travis Haley) – basso

Stix Zadinia (Darren Leader) – batteria

 

Link:

WebSite

Facebook

Twitter 

Instagram

Spotfy

Facebook Comments
4