WEDNESDAY 13
Necrophaze
Nuclear Blast
Release date: 27 settembre 2019

 

 

A due anni da “Condolences”, Wednesday 13 torna sulle scene con il suo fiammante “Necrophaze”.

 

L’album vanta un piacevole intreccio di sfumature sonore, che elevano il prodotto in termini tecnici. Una sorta di evoluzione che conferisce al tutto un tocco più maturo. La produzione di Michael Spreitzer e l’apporto di Roy Mayorga (Stone Sour) nel curare le sonorità più tetre hanno contribuito enormemente nel raggiungere questa maturità.

 

Il concept dell’album vuole rappresentare una sorta di horror show: le tracce mettono in scena un vero e proprio spettacolo, con un preludio, uno sviluppo ed una conclusione ben definiti. Per l’appunto, l’accattivante introduzione resa dalla title track “Necrophaze” preannuncia al pubblico quello cui andrà incontro: synth, ambientazioni spettrali e cupe, ritmo incalzante e chitarre graffianti. Nessun’altra traccia avrebbe potuto rendere meglio il significato del disco. Il tocco in più, quello che la rende perfetta, è il featuring del maestoso Alice Cooper.

 

A seguire, le influenze macabre di Wednesday 13 trovano sfogo nel beat incalzante di “Bring Your Own Blood”, traccia che peraltro fa da motto al manifesto dell’album e che sembra avere tutta l’intenzione di imprimere il suo ritmo nella testa di chi la ascolta. Ma ecco poi che quel contrapporsi di sonorità menzionato inizialmente trova una chiave di lettura gotica nella sofisticata “Zodiac”, che incarna alla perfezione il tema portante dell’album.

 

Assolutamente degna di nota “Monster”, la track che vede protagonista anche la nostra Cristina Scabbia (Lacuna Coil) in un duetto dalle atmosfere sinistre tipiche di “Necrophaze”.

 

Wednesday 13 ha dichiarato che scrivere “Decompose” lo ha entusiasmato moltissimo; la canzone, una delle prime dell’album ad essere composta, mantiene lo stesso lugubre stile di “Monster”. Il ritmo dettato dal susseguirsi delle tracce viene però bruscamente interrotto da “Be Warned”, un monito inquietante di avvertimento che vede la partecipazione di Jeff Clayton (Antiseen e Murder Junkies).

 

Con “The Hearse” e “Tie Me A Noose” si crea una sorta di transizione tra le tracce precedenti e quelle che le seguono. “Life Will Kill Us All” fa infatti riemerge quel tipico rock stridente firmato Wednesday 13, che prosegue poi anche con “Bury The Hatchet”.

 

Come in tutti gli spettacoli, non possono mancare i titoli di coda: Wednesday 13 li rende in musica, con un’angosciante tastiera di sottofondo in “Necrophaze Main Theme (End Credits)”.

 

A completare il quadro di collaborazioni eccellenti di quest’album, Alexi Laiho (Children Of Bodom) nella cover “Animal (Fuck Like A Beast)” (W.A.S.P.), che conclude in bellezza lo show.

 

Correda il tutto uno scenografico art work, che rende “Necrophaze” un album completo in ogni suo aspetto.

 

Tracklist:
1. Necrophaze 04:00
2. Bring Your Own Blood 03:40
3. Zodiac 04:06
4. Monster 03:28
5. Decompose 04:25
6. Be Warned 01:27
7. The Hearse 04:09
8. Tie Me A Noose [Explicit] 04:16
9. Life Will Kill Us All 04:24
10. Bury The Hatchet 02:32
11. Necrophaze Main Theme (End Credits) 01:39
12. Animal (Fuck Like A Beast) 03:05

 

Line up:
Wednesday 13 (Joseph Poole) – vocals
Roman Surman – guitar
Jack Tankersley – guitar
Troy Doebbler – bass
Kyle Castronovo – drums

 

Link utili:
Website
Facebook
Instagram 
Twitter
Youtube
Tumblr
SoundCloud
Tour dates

Facebook Comments
4