THE FERRYMEN

A New Evil

Frontiers Music srl

Release date: 11 Ottobre 2019

 

Giunge al secondo episodio discografico la storia del power trio The Ferrymen. Come ben tutti sapete i tre musicisti coinvolti sono tra i più stimati nel loro campo. Mike Terrana, straordinario batterista che ha collaborato con una miriade di band come Malmsteen, Axel Rudi Pell e Rage (solo per citarne alcuni), Ronnie Romero, immensa ugola di Coreleoni, Rainbow e Lords Of Black si affiancano ancora una volta all’apprezzatissimo songwriter/chitarrista (e non solo) Magnus Karlsson. Con queste premesse ci sono chiaramente dei dogmi che vengono rispettati. Innanzitutto la grande tecnica dei tre musicisti, in secondo la produzione esplosiva che ha il cd.

 

Già dalla prima traccia “Don’t Stand In My Way”, dove l’inizio orchestrale è spezzato dall’enorme potenza di Terrana e dal tagliente riff di Karlsson, si possono apprezzare le scelte artistiche adottate. Anche se la traccia si rifà in maniera netta al classico power alla Primal Fear, si possono apprezzare alcune influenze più sinfoniche che non guastano mai. Tutt’altro discorso per “Bring Me Home” (disponibile il lyric video) che riporta in mente il grande Ronnie James, anche grazie all’ispirato cantato di Romero. La title track “A New Evil” (primo singolo e video) forma con le prime due un trittico di canzoni perfette per aprire un gran lavoro. Le inflessioni alla Allen/Lande ben si sposano con l’utilizzo delle tastiere. In più, bridge e ritornello aggiungono una grinta particolare al pezzo. Con “The Night People Rise” si alternano parti atmosferiche a parti più adrenaliniche, mettendo in luce la grande versatilità del trio. A questo punto però il senso di deja-vu comincia a palesarsi.

 

“Save Your Prayers” non va più in là della parte più epica dei Primal Fear, “Heartbeat” non si discosta molto dalle ultime produzioni di Karlsson e “Our Own Heroes” è la classica canzone di metal melodico con inserti sinfonici. Non fraintendete, le canzoni sono godibilissime e suonate in maniera egregia. Romero è in splendida forma e dona senza ombra di dubbio un valore aggiunto a tutti i pezzi. Ma la sensazione che emerge è quella di essere andati sul sicuro senza aggiungere molto a quanto già espresso nel primo lavoro. Anche le seguenti canzoni, come il nuovo singolo/video “No Matter How Hard We Fall”, si posizionano su standard qualitativi molto alti possedendo potenza, melodia e grande perizia strumentale. Il problema è che dopo ripetuti ascolti ci si rende conto che scivolano nei soliti cliché del genere. “My Dearest Fear” e “You Against The World” non aggiungono nulla a quanto è stato già detto negli anni passati, ma pur non brillando per particolare originalità hanno il pregio di lasciarsi ascoltare. “All We Got” con il suo energico hard rock chiude il cd senza dover per forza schiacciare l’acceleratore a fondo corsa.

 

“A New Evil” è un buon album, composto e suonato da tre grandissimi musicisti. Ma proprio perché la classe di Romero, Terrana e Karlsson è universalmente accettata, è lecito aspettarsi qualcosa di più. Difficilmente questo cd rimarrà nella storia, ma se siete fan accaniti dei ragazzi coinvolti nel progetto, un ascolto potete anche dedicarglielo.

 

 

Track List

01 Don’t Stand In My Way

02 Bring Me Home

03 A New Evil

04 The Night People Rise

05 Save Your Prayers

06 Heartbeat

07 Our Own Heroes

08 No Matter How Hard We Fall

09 My Dearest Fear

10 You Against The World

11 All We Got

 

Line Up:

Ronnie Romero – vocals

Mike Terrana – drums

Magnus Karlsson – guitar – bass – keys

 

Link:

www.facebook.com/TheFerrymenofficial

Facebook Comments
3